Serie C gir.D: Raggisolaris, la stagione dei record si chiude con una vittoria

Crocetta 64
Raggisolaris 87
(18-11; 36-37; 47-58)

TORINO: Martina, Bonelli, Favario 6, Ceccarelli 3, Pasqualini, Francione, Rispoli 17, Arese, Antonietti 11, Malagoli 27. All.: Tassone.
FAENZA: Dalpozzo 9, Dal Fiume 4, Boero 5, Castellari 8, Silimbani 29, Benedetti, Zambrini 18, Zhytaryuk 3, Sangiorgi 5. All.: Saragoni-Tasso.

Termina con una vittoria la stagione da record dei Raggisolaris. I faentini sbancano il parquet del Crocetta Torino, vincendo una gara che non aveva nessun valore ai fini della classifica visto che i piemontesi erano da tempo fuori dai giochi per la promozione, chiudendo il girone play off con cinque successi in sei incontri. Debutto vincente per la coppia di allenatori Riccardo Saragoni-Tommaso Tasso, che hanno sostituito al meglio Marco Regazzi, rimasto in Romagna per colpa di una sindrome influenzale che lo ha colpito negli ultimi giorni.

La partita di Torino è stata con tutta probabilità l’ultima del pivot ucraino Vyacheslav Zhytaryuk con la maglia dei Raggisolaris, visto che i regolamenti per la stagione 2015/16 non consentono di tesserare atleti di formazione non italiana nel campionato di serie B ed è difficile che vengano cambiati. Slava (come è soprannominato) è stato grande protagonista della scalata dei faentini fino al terzo campionato nazionale, arrivando nel campionato 2013/14 in serie D dopo aver ottenuto due promozioni con il Gaetano Scirea Bertinoro, conquistandone altre tre in maglia faentina, diventando uno dei giocatori storici del club manfredo.

Gara dai ritmi blandi con i Raggisolaris che alternano tutti i nove giocatori in panchina distribuendo equamente i minuti in campo. Il Crocetta chiude il primo quarto avanti 18-11, poi Faenza stringe le maglie difensive e soprattutto trova maggiore continuità offensiva e grazie ad una tripla di Dal Fiume raggiunge il primo vantaggio della gara al 18′ (32-31) arrivando poi all’intervallo avanti 37-36. Il secondo tempo è un dominio romagnolo con il vantaggio che arriva ben presto intorno ai venti punti. Sangiorgi nel finale spara la tripla del massimo vantaggio: 87-61. Ora per i Raggisolaris ci sarà il meritato riposo e un’estate per prepararsi al meglio al prossimo campionato di serie B, conquistata in una stagione da sogno che resterà a lungo nella memoria dei tifosi e degli addetti ai lavori.

Nell’altra partita dell’ultima giornata del girone D, il Cocoon Lissone ha battuto il Tavoni Sant’Orsola Sassari 88-57, conquistando lo spareggio nazionale contro la Banca Popolare di Vicenza, seconda nel girone C.
La classifica finale del girone D: Raggisolaris 10; Lissone 8; Sant’Orsola Sassari 4; Crocetta Torino 2.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author