Serie C gir.D: Raggisolaris, prestazione extralarge e vittoria contro Lissone

Cocoon 59
Raggisolaris 78
(18-16; 32-34; 46-54)

LISSONE: Riva ne, Ballarate 4, Collini 4, Donadoni 2, Meroni 2, Formentini 14, Cacciani 12, Danelutti 10, Ruzzon ne, Squarcina 11. All.: Mazzali.
FAENZA: Dalpozzo, Dal Fiume 22, Boero 19, Castellari ne, Silimbani 5, Benedetti, Zambrini 15, Catani ne, Zhytaryuk 8, Sangiorgi 9. All.: Regazzi.

Doppietta!! I Raggisolaris sbancano con autorità il campo della Cocoon Lissone con un perentorio 78-59 e restano in vetta al girone D a punteggio pieno. E’ difficile trovare un protagonista tra le file faentine, perché tutti hanno dato il loro contributo alla vittoria. Da applausi anche il pubblico con ben 50 tifosi arrivati da Faenza che hanno cantato e tifato per novanta minuti, non temendo i 600 chilometri della trasferta lombarda.

Partita contratta nel primo quarto con entrambe le squadre che sbagliano molto non riuscendo a giocare con fluidità. I Raggisolaris non mostrano la solita aggressività difensiva subendo troppo i lunghi avversari nell’area pitturata, restando in partita grazie alle triple. Sugli scudi va Dal Fiume con tre bombe segnate in dieci minuti, una di queste allo scadere dei 24’’. L’unico sussulto è di Lissone che prova la fuga sul 15-10, ma Faenza reagisce con break di 6-0. Anche nel secondo quarto la musica non cambia e così all’intervallo il punteggio è 34-32 per gli ospiti. Nel secondo tempo però i Raggisolaris riordinano le idee e prendono in mano l’inerzia del match. La difesa non concede nulla e a rimbalzo è un dominio faentino. Faenza vola sul 50-40 al 28’ dando l’impressione di poter chiudere i conti, ma Lissone reagisce portandosi sul meno sei: 46-52. Gli ultimi dieci minuti sono un monologo romagnolo e il Cocoon esce dalla partita. Boero dalla lunga distanza è una sentenza e la pressione difensiva permette di recupere ogni pallone. Quando poi Zhytaryuk segna 6 punti consecutivi i Raggisolaris volano sul 67-58 al 36’ facendo calare il sipario sul match. Negli ultimi minuti il divario aumenta fino al 78-59 finale, scarto importantissimo per la classifica.

Domani si chiuderà la seconda giornata con la partita Sassari – Torino. Classifica: Faenza 4; Sassari 2; Lissone e Sassari 0.

I Raggisolaris sono ora attesi da un doppio confronto con il Tavoni Sant’Orsola Sassari. Domenica 10 maggio alle 16 si giocherà al PalaCattani di Faenza, mentre domenica 17 alle 15.30 si giocherà in Sardegna al PalaSerradimagni. Anche in questa lunga trasferta saranno presenti una decina di tifosi faentini.

Commenta
(Visited 13 times, 1 visits today)

About The Author