Serie C gir.D: Raggisolaris, Sassari affondata a suon di triple. Vetta saldamente in pugno

Raggisolaris 90
Tavoni 69
(28-20; 50-39; 69-54)

FAENZA: Dalpozzo 8, Dal Fiume 15, Boero 18, Castellari 7, Silimbani 16, Benedetti 8, Zambrini 12, Troni ne, Zytharyuk 8, Sangiorgi 2. All.: Regazzi.
SANT’ORSOLA SASSARI: Samoggia 12, Spano ne, Pilo 2, Alessandro Piras 2, Desole 15, Brembilla 5, Cordedda 8, Pisano 18, Schintu 2, Antonio Piras 5. All.: Carlini.
USCITO PER FALLI: Cordedda.

Tre è il numero perfetto per i Raggisolaris. “Tre” come le vittorie ottenute in altrettante partite della Seconda Fase play off che valgono il primo posto solitario in classifica e “tre” come il tiro da tre, arma in più dei faentini contro il Tavoni Sant’Orsola Sassari, sconfitto grazie anche alle 17 triple messe a referto. Una vittoria che permette di allungare l’imbattibilità del PalaCattani, mai violato nelle 15 partite disputate tra regular season e play off.

Nell’altra partita della terza giornata di andata il Cocoon Lissone ha vinto 75-67 in casa del Crocetta Torino.
Questa la classifica al termine del girone d’andata: Raggisolaris 6; Sassari 4; Lissone 2; Torino 0.

I Raggisolaris entrano in campo con il solito atteggiamento battagliero, mostrando sin dalle prime azioni di avere un feeling particolare con il tiro dalla lunga distanza. Al 9′ Zambrini firma infatti la sesta tripla faentina, regalando ai suoi il 26-16. Un vantaggio che il Tavoni colma in poche azioni arrivando al primo intervallo sul 20-28, mostrando però di faticare parecchio a tenere testa agli avversari. Faenza continua il suo show dai 6,75, volando sul 47-32 al 18′ col canestro di Dal Fiume e Sassari prova a riaprire i giochi aumentando la pressione e giocando una pallacanestro molto fisica. Una tattica che premia dal lato dei falli commessi, perchè gli arbitri ne sanzionano ai sardi soltanto sei in totale nei primi tre quarti, ma non da quello del gioco, perchè i Raggisolaris continuano a comandare i giochi mantenendo sempre un vantaggio ben oltre la doppia cifra. Al 29′ i faentini sono avanti 69-51, poi al 34′ toccano il massimo vantaggio (76-54) grazie alla sesta tripla personale firmata da Boero. La gara è ormai chiusa e Faenza non può far altro che amministrare l’ampio vantaggio fino al 90-69 finale.

Domenica 17 maggio alle 15.30 le due squadre si affronteranno nuovamente in terra sarda, partita che sarà trasmessa in diretta sul sito www.raggisolaris.it. Domenica 24 maggio alle 18, Faenza riceverà il Cocoon Lissone al PalaCattani, mentre domenica 31 in casa del Crocetta Torino (palla a due ore 18) terminerà la Seconda Fase del campionato.

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author