Serie C gir.D: Virtus Imola, ancora un ko bugiardo

CALLIGARIS CORNO DI ROSAZZO 64

NPC VIRTUS SPES VIS 61

Corno di Rosazzo: Avanzo 3, Bazzaro n.e., Tonetti 15, Diviach, Miniussi 11, Vecchiet 3, Miani, Franco 13, Piccini 16, Della Vedova n.e.. All.: Cittadini

Imola: Brusa n.e., Pieri 6, Dall’Osso, Morara 14, Di Placido, Corcelli 21, Massari 6, Guglielmo 2, Francesconi 3, Porcellini 9. All.: Alfieri.

Parziali: 21-18, 40-35, 47-46.

Arbitri: Grandi e Sironi.

CORNO DI ROSAZZO (Ud) – Seconda sconfitta consecutiva per la Virtus in questi playoff. Ancora una volta non basta una buona, convincente prestazione dei gialloneri per portare a casa i due punti. Sono gli episodi, i particolari se vogliamo, a condannare Imola. Perché, ancora una volta, la Virtus gioca punto a punto con i più quotati avversari, recupera lo svantaggio, passa avanti, manca il colpo del ko e, come successo domenica scorsa a San Miniato, si fa battere in volata.

Contro il Corno di Rosazzo, Alfieri deve gioco forza rinunciare a Grillini e ha Morara in convalescenza dopo una settimana difficile. Ma non rinuncia ad attaccare. I friulani hanno bocche da fuoco di alto livello e provano a metterla sul fisico fin da subito. Imola ci mette un po’ a carburare ma non rinuncia a giocare. Lo dimostra il fatto che il distacco non supera mai i dieci punti. Anzi, a cavallo tra il terzo e quarto quarto, la Virtus è addirittura avanti, ma non riesce a capitalizzare il vantaggio acquisito e il Corno si rifà sotto.

Negli ultimi 20 secondi succede di tutto. Corcelli firma il -2 dalla lunetta: 61-59. Pieri si fa fischiare antisportivo. Tonetti fa due su due. Sulla rimessa Morara commette fallo su Miniussi che però segna una volta sola. Porcellini prova da tre, palla sul ferro. Rimbalzo di Corcelli e nuovo tiro dai 6,75. Ancora ferro, ma c’è fallo: l’ala giallonera avvicina a -3 ma sbaglia il terzo tiro libero. Manca un secondo: Morara svetta a rimbalzo, serve Massari che prova la tripla della disperazione, ma non va. Corno di Rosazzo fa festa, la Virtus torna a Imola con 0 punti e la magra soddisfazione di avere giocato ancora una volta alla pari (e a tratti pure meglio) degli avversari.

Prossimo impegno, domenica alle 18.30 al Ruggi contro l’Argomm Iseo. Un solo risultato utile: la vittoria.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author