Serie C gir.E: strepitosa Virtus Siena! il sogno serie B continua

SOVRANA PULIZIE VIRTUS SIENA-SANDRETTO FALCONARA 84 – 66 (16-24; 38-32; 61-52)

Sovrana Pulizie: Ricci 2, Bianchi, Mugnaini 7, Zeneli 9, Olleia 9, Lenardon 23, Imbrò 17, Falossi 13, Nasello 2, Mascagni 2. All. Ricci.

Falconara: Gnaccarini 9, Pozzetti ne, Chiorri, Oprandi 7, Baldoni 12, Valentini 12, Maggiotto 6, Bartoli 4, Esposito 2, Tessitore 14. All. Reggiani.

SIENA- La Sovrana Pulizie continua a sognare. Nella penultima giornata del girone playoff la formazione rossoblù ottiene una vittoria di prestigio, la prima casalinga della post-season, battendo la già promossa Falconara per 84-66. Nella prossima gara interna contro Vicenza, prevista per sabato 30 alle 18 al Palaperucatti, la compagine virtussina dovrà tentare l’impresa di ribaltare il -22 dell’andata per acciuffare il secondo posto e lo spareggio per la serie B. La Sandretto si presenta in Via Vivaldi senza Benini e Pozzetti, ma nonostante questo parte fortissimo, portandosi subito sullo 0-5 e chiudendo il primo quarto sul 16-24, dopo che Imbrò e Olleia (3 falli nei primi 6′) avevano provato a mantenere a contatto la propria squadra. Nel secondo periodo gli ospiti toccano il +11 (16-27), ma improvvisamente la Virtus si accende, spinta dalla verve agonistica dei vari Ricci, Mugnaini e Zeneli, usciti in modo perfetto dalla panchina. In pochi minuti la Sovrana piazza un parziale devastante di 22-5, chiudendo all’intervallo lungo avanti di 6 punti. Al rientro in campo dopo la pausa di metà gara, il primo canestro della serata di Lenardon e la seconda tripla di Mugnaini fanno volare i locali sul 43-32. Falconara non ci sta. Prima i marchigiani chiudono il parziale di 27-5 con 4 punti in un amen di Gnaccarini, mentre poco dopo la tripla di Tessitore riporta la Sandretto sul -4. La Sovrana Pulizie però non si ferma e con Falossi e Imbrò trova i punti che le permettono di portarsi sul +9 all’ultimo intervallo. Nel finale Falconara torna a -6, ma nel momento decisivo sale in cattedra Lenardon. Il play rossoblù segna 12 punti in meno di 2′, rendendo vani i tentativi di rimonta degli ospiti e lanciando la Virtus verso la seconda vittoria consecutiva nei playoff. Il finale è tutto virtussino, con Imbrò che sigilla la vittoria dalla lunetta, consentendo alla Sovrana di continuare a sognare. L’impresa di ribaltare il -22 contro Vicenza è ardua, ma questa Virtus merita sicuramente di provarci per celebrare degnamente una stagione strepitosa.

Prossimo impegno sabato 30 maggio alle 18 al Palaperucatti contro Vicenza.

Commenta
(Visited 18 times, 1 visits today)

About The Author