Serie C gir.E: Virtus Siena beffata da Empoli all'ultimo respiro

LA SOVRANA PULIZIE VIRTUS SIENA-LAI EMPOLI 71 – 72 (14-14; 28-35; 49-59)

La Sovrana Pulizie: Ricci, Bianchi 8, Mugnaini ne, Zeneli 10, Olleia 6, Lenardon 12, Imbrò 14, Falossi 14, Nasello 5, Mascagni 2. All. Ricci.

Empoli: Camerini 10, Mencherini ne, Moroni 12, Baroncelli 14, Fontanelli 7, Alderighi ne, Cantagalli 14, Giovannetti, Meli, Paci 15. All. Paludi.

SIENA- Il basket regala emozioni, ma spesso può essere letale. Ed è proprio quello che è accaduto ieri sera alla Sovrana Pulizie, battuta in modo beffardo quando la vittoria sembrava ad un passo, a coronamento di una strepitosa rimonta. Invece il canestro del Palacorsoni (c’è stato un frettoloso cambio di campo per via di un’infiltrazione di acqua che ha gonfiato il parquet del Palaperucatti) ha accolto nel fondo della sua retina la preghiera di Paci, respingendo invece il tentativo finale di Olleia e consegnando a Empoli i 2 punti e le chiavi per la porta playoff. In avvio la Virtus parte bene, volando in contropiede con Falossi e Imbrò, perfettamente innescati da Lenardon. Empoli, però, è un osso duro e lo si capisce quando Baroncelli e soci azzeccano le mosse giuste per arrivare in parità alla prima sirena. Nel secondo periodo Moroni trova un paio di canestri impossibili allo scadere dei 24”, che danno agli ospiti la forza di volare sul +10, salvo poi veder diminuire il loro vantaggio per colpa delle ottime iniziative di capitan Bianchi. Si arriva così alla pausa lunga sul punteggio di 28-35. Un paio di belle giocate di Imbrò permettono ai rossoblu di tornare sul -3 ad inizio terzo periodo, ma Empoli si scuote subito ed affidandosi ai canestri pesanti di Paci e Baroncelli, piazza un parziale di 3-14, volando sul 42-56 e chiudendo il terzo quarto sul +10. La reazione della Virtus non si fa attendere. I rossoblu rientrano in campo nel quarto periodo con la faccia di chi vuole rientrare nel match. La difesa torna ad essere un fortino, mentre in attacco un paio di triple di Lenardon accorciano le distanze. Empoli ha il fiatone, anche perché la Sovrana aggredisce ogni iniziativa degli ospiti. Un paio di ottimi giochi a 2 Zeneli-Falossi riducono ulteriormente le distanze e a 3′ dalla fine arriva anche il pareggio, grazie al canestro del 67 pari di Olleia. L’inerzia passa nelle mani della Virtus, che poco dopo con Falossi realizza il canestro del vantaggio (71-69). Il numerosissimo pubblico virtussino accorso all’ultimo tuffo al Palacorsoni è in visibilio, ma il finale deve ancora essere scritto. Empoli ha la palla in mano quando mancano 26” al termine del match. Moroni si becca la stoppata di un grande Zeneli, ma la palla arriva fortunosamente di tocco a Paci che con l’uomo in faccia da ben oltre la linea dei 6,75 realizza la tripla del +1. Time-out Virtus e rimessa rossoblu nella metà campo offensiva. Lenardon riceve palla e pesca Olleia da solo in angolo. La tripla del numero 10 virtussino, però, non va a segno ed Empoli può festeggiare una vittoria che vale molto di più dei 2 punti in palio.

Prossimo impegno sabato 28 alle ore 21.15 a Firenze contro Olimpia Legnaia.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author