Serie C gir.H: Cesarano Scafati Basket, la matricola terribile è lassù in cielo. Battuta Imola, si vola in serie B!

Zucchero nel 1992 ‘Brindava alla vita’ con il brano Miserere in duetto con il compianto Pavarotti. A Livorno si sono innalzati i calici invece per la Cesarano Scafati Basket, neo promossa in serie B 2015/2016. Un grandissimo risultato per la società di patron Cesarano.

La matricola di serie C nazionale, al quinto salto di categoria in fila, dalla prima divisione alla B2, vince 66-56 contro Imola e corona un lungo cammino iniziato il 25 agosto scorso. Sudore, sacrifici, momenti bui: tutto si annulla dopo il suono della sirena, solo la gioia immensa di un risultato inaspettato alla vigilia del campionato vista la formula così rigida.

La Cesarano invece non ha temuto nessuno e sul neutro di San Vincenzo (Livorno) ha battuto Imola di 10 con mattatore della serata Ernesto Carrichiello con 27 punti, 7 rimbalzi in 39’ di utilizzo per un debordante 30 di valutazione complessiva.

C’è chi ha giocato bene, chi ha giocato male, ma il risultato è l’unica cosa che contava; si è tremato quando dopo un primo tempo di controllo chiuso sul + 13 ( 41-28 Ndr.), Fabio di Napoli fino a a quel momento dominante ( 13 punti, 2 rimbalzi, 4 assist in 19’) viene espulso per doppio fallo tecnico e la partita si gira con Imola che arriva al + 1 (50-49 ndr.) trascinato da Grillini ( 22 punti e il 47% da tre) e Scafati con cattive percentuali al tiro.

Si rimane a contatto quando alle battute finali del match arriva il Carrichello show: 7 punti in fila e la via per la serie B è spianata.

Il giocatore, raggiante, ci ha rilasciato una dichiarazione: “Una sensazione fantastica non ci sono parole per descrivere quanto è grande vincere un campionato, festeggiare con tutta la squadra e tutti i tifosi! Dovevamo vincere, anche dopo l’espulsione di Fabio (Di Napoli ndr), ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo portato a termine il nostro dovere, ovvero far sì che Scafati fosse in serie B. Un plauso a chi ci ha sostenuto sempre!”

Coach Iovino analizza la partita e le emozioni che ne sono scaturite: “Una grande soddisfazione che gratifica i sacrifici fatti un po’ da tutti noi quest’anno. Una vittoria che sottolinea ancora una volta l’unione e la grande serietà della società per cui ho il piacere di allenare. Grande merito, infatti, per aver fatto quadrato nei momenti difficili: così siamo sempre riusciti a superare le difficoltà.

Merito alla squadra tutta, da chi ha giocato di più a chi ha trovato poco spazio ma sempre pronto ad allenarsi duramente in settimana. Questo successo è loro ed è giusto dargliene atto. Non hanno mai smesso di lottare e di crederci e questo per me è motivo di grande orgoglio e soddisfazione. Io ci ho messo sicuramente tanto impegno e passione per arrivare a questo risultato ma senza di loro mai avrei potuto riuscirci. Un grazie va anche a tutto lo staff tecnico e dirigenziale con il quale abbiamo condiviso una stagione lunga ed entusiasmante. Il loro lavoro è stato fondamentale. Mi accorgo di essere a volte fin troppo “rompiscatole” quindi a loro un sincero ringraziamento per avermi sempre supportato e sopportato ma soprattutto per avermi incoraggiato quando c’era da farlo. Siamo riusciti ad entusiasmare tante persone intorno a questa squadra : questo significa che tanti hanno capito ed apprezzato la nostra voglia di non arrendersi mai. Adesso ci godiamo questa promozione arrivata al termine di un campionato davvero estenuante e lungo. E’ giusto festeggiare quanto raggiunto. Faccio l’ultimo ringraziamento a Marco Torre, che pochi giorni prima della finale, per motivi lavorativi è stato costretto a lasciare la squadra. Ci ha dato una grandissima mano a tenere alto il livello degli allenamenti e si è sempre fatto trovare pronto quando chiamato in causa. Ma al di là di questo, si è contraddistinto agli occhi di tutti, dirigenza e squadra, per la grande serietà ed educazione. Ci tengo a dire che questa vittoria è anche sua!”

Di seguito i tabellini

Virtus Spes Vis. Pallacanestro Imola – Cesarano Scafati Basket 56-66

(11-25), (17-16), (22-8) (6-17)

Virtus Spes Vis. Pallacanestro Imola: Pieri 2, Dall’Osso 2, Morana 5, Grillini 22 Di Placido, Corcelli, Massari 3, Guglielmo, Enrico Francesconi 7, Andrea Porcellini 15

Cesarano Scafati Basket: Malachi Wynn 11, Di Lauro 4, Carrichiello 27, Esposito 4 Forino 6, Di Napoli 13, Parlato 1, Bevente n.e., Maisano n.e.

Commenta
(Visited 15 times, 1 visits today)

About The Author