Serie C gir.H: Cesarano Scafati Basket, Marco Melillo si racconta

Un nuovo modo di intendere le interviste; associazioni rispetto a ciò che si domanda: una nuova modalità per conoscere i nostri giocatori.

Compirà 16 anni tra poco più di un mese ed ha già le idee chiare. Ha più volte colto l’occasione di giocarsi minuti importanti in serie C Nazionale.

Si chiama Marco Melillo e ‘uno dei piccoli’ qui in casa Cesarano. Il giovane si è cimentato come prima cavia in una intervista sulla falsariga delle dieci che abbiamo fatto in questi mesi a Beatrice, coach Iovino, Parlato.

La differenza è che è un gioco semplice di associazioni mentali, si legge e d’istinto, la prima cosa che si pensa in riferimento a quello che si è letto viene messo nero su bianco.

Così ha fatto il nostro Melillo che ringraziamo,

Associazioni: dimmi la prima cosa che pensi se ti dico…

Pallacanestro: ‘Passione, impegno, gioia e sacrifici!’.

Colore: ‘Giallo e blu, non potrebbe essere diversamente!’.

Tiro: ‘Tiro da tre, canestro!’

N°23: ‘Lui, Michael Jordan!’

Cesarano: ‘Un bel gruppo, tutti amici che sanno giocare a pallacanestro!’.

Scuola: ‘Un impegno senza gioia! hahahah!’.

Letture: ‘Molto poche preferisco giocare! hahahah!’.

Sorriso: ‘Quello di mamma!’.

Vittoria: ‘La prossima partita!’.

Giocatore: ‘Come idolo Kobe Bryant, nella realtà Salvatore Parlato!’

Tenero, sincero e intimo l’under classe’99 della Cesarano Scafati Basket, sarà anche lui sul bus che porterà i salernitani in trasferta a Ostuni, in Puglia per continuare, si spera, la striscia vincente.

Commenta
(Visited 49 times, 1 visits today)

About The Author