Serie C gir.H: Cesarano Scafati Basket, Ortona si dimostra più forte.

La Cesarano esce sconfitta con l’onore delle armi del catino di Ortona, con una sconfitta contro la squadra che nella Poule Promozione F ha dimostrato di essere un gradino superiore alle altre: la We’re Ortona di coach Sorgentone, neo promossa in serie B.

Finisce 85-68 la sfida in terra abruzzese con 4 uomini in doppia cifra per i padroni di casa e un equilibrio che dura fino al 20’, con un 41-38 per Gialloreto&co. Il terzo quarto, cruciale per le sorti di una partita di basket è fatale per Scafati che subisce un parzialone di 27-12 e lascia ampia strada ad Ortona che festeggia davanti al proprio pubblico la meritata promozione. I principali marcatori del match sono per Ortona, Gialloreto con 13 punti, Di Carmine 12, Brown 14 e Diomede con 20 punti.

Partita con due assenze importanti in casa Scafati, Carrichiello e Forino non giocano, e la sontuosa partita di Malachi, 21 punti e 11 rimbalzi in 31’ minuti non basta a sbancare il palazzetto di Ortona. Parlato, Di Napoli e Di Lauro chiudono con 10 punti mentre Esposito apporta alla causa salernitana, 12 punti.

Dopo questa ‘parentesi grigia’, la Cesarano non è morta, anzi, è più viva che mai e confrontarsi con una società attrezzata per il salto di categoria ha reso esplicito la bontà del progetto gialloblu che dovrà vedersi negli ultimi 40’ della stagione, un fuori o dentro contro Valmontone, che ha perso fuori casa contro l’orgogliosa Irritec Capo D’Orlando.

Il coach degli salernitani Iovino analizza la sfortunata trasferta ortonese: “Siamo dove volevamo essere. Dopo il brutto inizio e le brutte sconfitte con Valmontone e Ortona rimediate nelle prime due giornate di questa fase finale ci eravamo prefissati di arrivare a questo obiettivo: arrivare a giocarci il secondo posto nell’ultima gara casalinga con Valmontone. La vittoria di Capo D’Orlando proprio su Valmontone ci permette di non guardare alla differenza canestri. Domenica, dunque, ci giocheremo tra le mura amiche il secondo posto in una gara dove non si potrà pensare al domani. Ad Ortona abbiamo dovuto rinunciare a Carrichiello e Forino e siamo stati bravi, anche nell’emergenza, a tenere botta e giocarcela alla pari fino al secondo quarto. Poi abbiamo pagato lo sforzo fisico e non abbiamo più retto. In settimana recupereremo gli acciaccati per essere pronti per la gara di domenica. Penso che in queste gare le motivazioni non manchino: sarà fondamentale dare un’impronta chiara alla gara sin dall’inizio. Ho piena fiducia nei miei ragazzi ed ora tutti noi abbiamo consapevolezza che tutto dipende da noi. E’ da agosto che lavoriamo per un obiettivo; ora solo due partite ci separano dalla serie B. Non possiamo non prenderla.”

Domenica 31 maggio, ore 18, PalaMangano di Scafati, tu che stai leggendo, che aspetti? Vieni a tifare Cesarano Scafati Basket!

Di seguito i tabellini

We Re Ortona – Cesarano Scafati Basket85 – 68

(26-20) (15-18)(27-12) (17-18)

We Re Ortona

Di Carmine 12, Munijc 6, Musso 1 , Comignani 4 , Gialloreto 13 , Agostinone 7 , Leonzio, Brown 14 , Diomede 20 , Martone 8

All. Sorgentone

Cesarano Scafati Basket

Di Lauro 10 , Torre 2, Malachi 21 , Di Napoli 10, Bevente, Parlato 10, Beatrice 3, Esposito 12 , Forino n.e., Cesarano

All. Iovino

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author