Serie C gir.H: lo Stabia ci prova in tutti i modi ma vince Benevento con non poca fatica

La T&T Stabia è viva e pronta per questo finale di stagione che vedrà soprattutto la componente Under 19 protagonista per le imminenti finali. Lo testimonia la gara di ieri della dodicesima giornata di C Nazionale dove, con l’entusiasmo della vittoria precedente in trasferta sul campo della Megaride, la N.P. Stabia ha offerto una prova gagliarda nonostante alcuni acciacchi dei suoi uomini migliori e il valore dell’avversario.
Gli stabiesi hanno giocato con Italo Marino reduce da una distorsione alla caviglia e tenuto Incarnato a riposo precauzionale in panchina, in più a partita in corso hanno dovuto rinunciare a Gianluca Marino, uscito dolorante per una botta alla schiena. Anche Benevento ha rinunciato a Pignalosa, in panchina tutta la gara per infortunio, iniziando la gara col freno a mano tirato: ne hanno approfittato subito gli stabiesi imprimendo al confronto un gran ritmo. L’avvio di Peppe Mascolo è il solito trascinante, lo seguono i fratelli Marino con un canestro, fallo subito e tiro libero a testa: a metà periodo i gialloblù sono avanti 12-4. Si sveglia Benevento che firma un parziale di 13-1 fino al 13-17 di fine quarto.
Parrillo non rischia nulla in difesa contenendo sempre con la zona e facendo ruotare molto i suoi coi cambi, la scelta premia specie nel secondo quarto quando per la T&T si spegne la luce in attacco fino alla tripla di Mascolo (ancora 19 per lui in totale anche se con più errori questa volta) che scuote la squadra insieme al buon ingresso in campo di Donnarumma (nella foto) che assicura rimbalzi e apporto anche in attacco. I sanniti sfruttano i minuti di grazia di De Gregorio per volare sul 24-44, Stabia perde troppi palloni e non concretizza in contropiede: si va al riposo sul 27-44.
La musica cambia nella ripresa quando i gialloblù, spinti da Del Sorbo, Donnarumma e Annunziata, confezionano un break che li riporta sul 41-50. Qualche problema di falli e noie fisiche per Coach Zurolo: Del Sorbo e Marino hanno 4 falli e ruotano con Massimino, la guardia ’97 ruba diversi palloni ma è impreciso in attacco; intanto Italo Marino viene richiamato in panca perché qualsiasi iniziativa è condizionata dai risentimenti alla caviglia.
Dopo il 41-51 di fine terzo periodo, Stabia ci prova ancora con grande cuore: canestro di Mascolo e tripla di Del Sorbo, meno 5. Trionfo prende diverse responsabilità per tirare fuori i suoi dai guai, lo aiuta Fratini con due triple fondamentali per arginare la folata stabiese, Benevento di nuovo a più 11. La Nps non si arrende e G. Marino (10 per lui alla fine) da il tutto per tutto prima di uscire per infortunio, Stabia gioca anche col quintetto più alto per risolvere, cercando forze fresche con Magliulo e Manzo. Le percentuali però non sono quelle necessarie per tentare fino in fondo l’impresa, troppi errori al tiro da sotto e dall’arco con anche alcune occasioni sprecate in contropiede. Benevento gestisce fino al 58-71 finale che rende ancora una volta gal stabiesi l’onore di aver lottato e tentato fino al termine.
A tre giornate dal termine del campionato (due gare da giocare più il turno di riposo) la T&T Stabia è in penultima posizione ed è attesa dalla gara di domenica prossima in trasferta ad Agropoli contro Cilento Basket, antipasto delle Finali Regionali Under 19 Elite del 31 marzo, 1 e 2 aprile che si terranno proprio a C.mare.

T&T N.P. STABIA – MAGIC BENEVENTO 58-71 (13-17, 14-27, 14-7, 17-20)
Stabia: Del Sorbo 6, Incarnato n.e., Mascolo 19, Annunziata 8, Marino I. 3, Manzo, Donnarumma 8, Marino G. 10, Magliulo, Massimino 4. Coach: Zurolo; Ass. Coach: Pacifico e Pappalardo
Benevento: De Gregorio 13, Norcino 10, Marchetti 5, Ronconi 10, Sarchioto n.e., Pignalosa n.e., Fratini 6, Ucci 10, Balestrieri 7, Trionfo 10. Coach: Parrillo.
Arbitri: Di Martino e Russo.

Commenta
(Visited 19 times, 1 visits today)

About The Author