Serie C gir.I: Nova Virtus Ragusa, non basta il carattere per battere Palermo

Non è stata sufficiente una grande prova di orgoglio e carattere alla Nova Virtus per centrare il colpaccio sul parquet della Green Basket Palermo, formazione di alta classifica, in piena bagarre play-off.

Al cospetto di un avversario reduce da due sconfitte filate e assolutamente voglioso di riscatto e di rilanciarsi nella corsa alle prime piazze, la Nova Virtus ha sfoderato una grande prestazione, ma è venuta a mancare nei suoi uomini chiave, ossia Alessandro e Andrea Sorrentino che, causa anche problemi fisici e di tenuta atletica, non si sono espressi certo al top. Ed alla fine, alla Nova Virtus è venuto a mancare l’apporto, specie in termini realizzativi, dei suoi leader che hanno messo a segno solo 6 punti a testa e con percentuali non certo consone al loro standard. Molto positive, di contro, le prestazioni di Federico Girgenti (8 punti), Davide Boiardi (14 punti) e, soprattutto, Matteo Iabichella (27 centri) che sino a pochi minuti dal gong finale, hanno tenuto a galla la squadra, mettendo in ambasce i palermitani. La differenza, comunque, alla fine l’ha fatta l’ala pivot palermitana Lombardo, un vero rebus per la difesa iblea, che ha messo dentro ben 42 punti.

La Nova Virtus è partita benissimo, impattando il primo “tempino” (19-19) ed ha fatto ancora meglio nella seconda frazione, chiudendo avanti, seppur di una inezia, al riposo lungo (40-42). Il tracollo ragusano si è avuto alla ripresa delle ostilità, quando Canzonieri e soci hanno beccato un pesante break di 9 lunghezze che ha dato slancio alla Green Basket che, alla terza sirena, sembrava aver messo una pietra tombale sul match (67-58 al 30’). Ed invece, la Nova Virtus ha tirato fuori una nuova e veemente reazione che l’ha portata sino al meno 4. A quel punto, però, la Di Gregorio-band è incappata nel difetto di sempre, affrettando le conclusioni in attacco ed affidandosi alle estemporanee giocate dei singoli. La Green Basket, perciò, ha ripreso nuovamente il volo ed ha potuto chiudere in scioltezza, con il risultato di 85-73.

La Nova Virtus ora è attesa da una nuova trasferta. Cintolo e soci, infatti, nell’anticipo di sabato prossimo saranno di scena a Crotone, contro la locale New Team, squadra dal rendimento alquanto altalenante (i calabri sono gli unici ad aver violato il parquet della capolista Cefalù) e che all’andata fu seccamente sconfitta dai virtussini.

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author