Il punto di Antonio Pollioso

CESARANO SCAFATI SQUADRA DA BATTERE. SORPRESA GUSTAROSSO SARNO.
Gli scafatesi vincono il derby con la T&T Stabia e restano in vetta. Cilento Agropoli in discesa.

La padrona indiscussa del girone H del campionato di serie C nazionale è la Cesarano Scafati. Prosegue infatti indisturbata la sua marcia vittoriosa, che la vede attualmente da sola in cima alla classifica, ancora imbattuta, avendo vinto tutti e cinque gli incontri inaugurali. Una importante prova di forza è stata sciorinata anche domenica sera sul campo della T&T Stabia, non tanto per il punteggio finale (85-89), ma per le condizioni avverse con le quali è arrivata, ovvero le assenze per squalifica di Forino e Carricchiello e quella per infortunio di Di Napoli, tre atleti dello starting five. La truppa di coach Iovino ha saputo fare di necessità virtù e dimostrato di avere una panchina lunga e sulla quale poter contare, anche se c’è voluto un tempo supplementare per decidere il vincitore. Non era facile imporsi al PalaSeveri al cospetto di una formazione tanto giovane, quanto grintosa e motivata, come quella che sta costruendo, giorno dopo giorno, coach Zurolo negli allenamenti. Le prove superlative di Malachi (31), Parlato (25) e Di Lauro (16) si sono rivelate decisive, al contrario di quelle volenterose dei locali Incarnato (10), Mascolo (17), Somma (27) e Marino I. (21).
Guadagna punti e terreno in classifica anche il Gustarosso Sarno, capace di imporsi 78-90 al PalaDiConcilio, contro il Cilento Agropoli e confermandosi così la vera sorpresa di questo girone. Gli uomini di coach Corrado, ancora orfani dell’infortunato Robinson (rientrerà forse tra un paio di settimane), hanno impiegato un tempo supplementare per piegare la resistenza di un mai domo Cilento Agropoli, che ha provato a vendere cara la pelle, facendo leva sul consueto contributo di Nobile (18), Lepre (15), Chukwubike (13) e Visnjic (14). Gli ospiti, dal canto loro, hanno chiuso il match con cinque uomini in doppia cifra: Beatrice (21), Guadagnola (15), Moccia (25), Auriemma (11) ed il neo acquisto Ferrara (11). Mentre i sarnesi rilanciano prepotentemente le proprie ambizioni di alta classifica e si apprestano a recuperare il match con il Magic Team Benevento (mercoledì, ore 20:30) con l’entusiasmo a mille, coach Lepre (che ha dovuto ancora fare a meno dell’infortunato Tredici) e la dirigenza cilentana hanno molto su cui meditare e non si escludono, proprio in questi giorni, due grandi colpi di mercato (un play-guardia ed un pivot).
Si segnalano, infine: la facile vittoria esterna del G. M. A. Pozzuoli in trasferta sul campo del Timberwolves Potenza (62-88), che così si riavvicina alle posizioni che contano della classifica; l’ennesima sconfitta stagionale (quinta consecutiva) della Megaride Napoli, superata a domicilio 60-77 dalla Lotti Calzature Trani; infine, la seconda sorprendente vittoria in campionato della Partenope Napoli di coach Olivo, vittoriosa 60-64 sull’ostico parquet del Magic Team Benevento, il cui coach Menduto, a fine gara, ha rassegnato le proprie dimissioni da guida tecnica della squadra.
Antonio Pollioso

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author