Ostuni, a Castellaneta arriva la terza sconfitta consecutiva

La seconda giornata del girone di ritorno per la Cestistica Ostuni presentava una trasferta abbastanza insidiosa, in quel di Castellaneta contro la formazione biancorossa di Coach Leale reduce dalla bella e convincente prova di Francavilla Fontana ed in cerca di continuità alla propria stagione dopo un girone d’andata non convincente per una piazza abbastanza esigente. Nella gara di andata la Cestistica si impose agevolmente contro una formazione abbastanza arrendevole con il suo giocatore più rappresentativo Petraitis rientrante da un infortunio che diede il proprio contributo per pochi minuti. I biancorossi si presentavano alla gara con una novità, la presenza di Mihalov proveniente da Francavilla che ha sostituito Miro Loljic trasferitosi nella Città degli Imperiali. Problemi invece in casa Ostuni che si presentava a questa insidiosa trasferta con una formazione abbastanza incerottata priva di Latella in fase di ripresa, di Kadzevicius infortunatosi nella gara di domenica contro il Ceglie e priva del secondo straniero perché Walker non è più rientrato dall’Inghilterra dopo le vacanza natalizie.

Al Palatifo una nutrita presenza di tifosi gialloblù ha seguito i ragazzi di Coco Romano per spingerli verso la vittoria sperando di riprendere il cammino interrotto a Lecce contro la capolista dopo ben sette vittorie consecutive consapevoli delle difficoltà del match. Castellaneta parte con ritmo elevato e con Petraitis si porta sul 7 – 4. Ostuni sotto le plance prova ad imporsi con Teofilo e Lillo Leo con i biancorossi che spingono in contropiede portandosi sul 12 – 8. La gara subisce un break privo di punti ma i biancorossi si riportano a referto con Resta che fissa il punteggio sul 18 – 13. Ostuni cerca di non stare a guardare e risponde con Bruno e Fiusco andando così a chiudere un quarto equilibrato sul 20 – 19.

Il secondo periodo si apre con i canestri di Clemente e la tripla di Angelini. Castellaneta a più riprese tenta la fuga ma Ostuni è sempre pronto e combattivo nella prima metà del mini tempo, nella seconda parte i biancorossi di coach Leale hanno l’allungo decisivo con il solito Petraitis ( saranno 26 i punti messi a referto ) e Gaudiano tanto da portare i padroni di casa sul + 13 andando a chiudere il secondo mini tempo sul 50 – 37 con il canestro di Teofilo che rende meno amaro il distacco.

Dopo l’intervallo lungo i biancorossi ritornano sul rettangolo di gioco con la grinta e la determinazione, Teofilo cerca di tenere in gara Ostuni ma Angelini e Petraitis portano Castellaneta sul + 18. Ostuni accusa il colpo, l’assenza di tre pedine fondamentali si fa sentire, non riescono a tenere a bada i veloci e micidiali contropiedi dei padroni di casa che con Angelini, Clemente e Patreitis portano il vantaggio dei biancorossi sul + 24 ( 68 – 44 ). Teofilo non accenna ad alzare bandiera bianca e con tre liberi cerca di scuotere nuovamente i compagni, ma Gaudiano chiude il terzo periodo sul 76 – 51. L’ultimo mini tempo si apre con il canestro di Teofilo e la tripla di Manchisi, Ostuni sembra avere una impennata d’orgoglio ma il capitano biancorosso Resta trova tre consecutive triple che mettono alle corde i ragazzi di Coco Romano. La gara ormai non ha più nulla da dire e scivola via senza grandi emozioni ed al suono della sirena il tabellone segna 99 – 70. Castelaneta raggiunge il Francavilla all’ottavo posto in classifica, i gialloblù nonostante la terza sconfitta conseutiva riescono a mantenere la terza posizione in classifica. Nelle condizioni abbastanza precarie l’Ostuni più non poteva, giunta al Palatifo abbastanza incerottata ha incontrato una squadra agguerrita che poco ha concesso ai viaggianti dominando la gara e concedendo poco a Teofilo e compagni mettendo a nudo gli attuali problemi. Per Ostuni non è un periodo positivo ma proprio in questa fase della stagione bisogna essere tutti uniti e concentrati per cercare di superare in tutta fretta le avversità e dare un calcio alle tante nubi che attualmente sono sul cielo della città bianca già ad iniziare dalla prossima gara casalinga contro Monteroni.

Fonte: Ufficio Stampa Cestistica Ostuni

Commenta
(Visited 30 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.