Ostuni si riscatta: successo largo sul Cus Taranto 99-61

Dopo la delusione per la sconfitta di Monteroni si attendeva la gara casalinga con gli jonici del Cus Taranto per ritornare al successo e dimenticare in fretta la brutta prestazione contro i tarantolati e riprendere il cammino verso posizioni migliori in classifica. La gara contro i ragazzi di Coach Caricasole e dell’ex gialloblu Simone Baraschi non ha avuto storia, sin dalle prime battute di gara Teofilo e compagni hanno dettato legge sia in attacco che in difesa ed il 28 – 12 con il quale si chiude il primo mini tempo non lascia spazio a dubbi o incertezze. Nel secondo mini tempo il coach tarantino scuote i suoi e mette in difficoltà Ostuni che soffre la zona organizzata dal Cus sino a portare Taranto a recuperare punti su punti raggiungendo  il – 6, un Taranto finalmente in ritmo gara che lasciava intravedere all’orizzonte eventuali difficoltà per i ragazzi di Coco Romano. Il buon momento dei ragazzi cussini non si esaurisce, Baraschi e Dusels mortificano i gialloblù, ma sul più bello dopo qualche minuto di sbandamento dei padroni di casa che ha permesso agli ospiti di recuperare punti, Ostuni fa nuovamente la voce grossa mettendo nuovamente il piede sull’acceleratore riprendendo le retini della gara e andando al riposo lungo con un meritato + 17 ( 46 – 27 ).

Dopo il riposo lungo si attende una reazione dei viaggianti che non arriva ed il merito è dei padroni di casa che continuano a dominare senza ostacoli con Coco Romano che fa ruotare tutti i suoi ragazzi con l’inserimento del rientrante Lillo Leo che sotto canestro divide con Caloia e Walker il minutaggio padroneggiando senza ostacoli  con Ostuni che implacabile continua a colpire da ogni posizione la retina ospite andando a chiudere il terzo mini tempo sul + 27 ( 71 – 44 ).  L’ultima frazione di gara è un monologo che continua a seguire il copione dei primi tre mini tempi, Ostuni che continua a viaggiare sul velluto e Taranto che sembra impotente ed incapace di reagire difronte ad un avversario che sta dettando legge in lungo ed in largo con il giovane Fiusco che si scatena con tre triple consecutive ( saranno 23 i punti messi a referto dal giovane gialloblu ) e con la sua velocità ed aggressività mette in difficoltà una squadra incapace di un cambio di rotta tanto da raggiungere il – 40. Al suono della sirena il tabellone luminoso sancisce la netta vittoria per Ostuni 99 – 61, e per Taranto è una liberazione da un incubo durato 40’ minuti, portando a casa una cocente e pesante sconfitta che forse ridimensiona  quello che di buono i rossoblù avevano fatto vedere nelle prime tre giornate della Serie C Gold. Per Ostuni una vittoria mai messa in discussione sin dall’inizio dopo la brutta prova di domenica scorsa al Pala “Quarta-Lauretti”, se si eccettua una bella ed isolata reazione del Cus ad inizio secondo quarto che aveva acceso la luce che non si è più riaccesa durante il proseguo del match per Baraschi e compagni. Domenica prossima una tappa importante per i ragazzi di Coco Romano nella difficile trasferta di Altamura, ove i gialloblu sono chiamati ad una nuova grande prova di squadra per continuare nel percorso di crescita verso ben altre posizioni di classifica.

Al termine della gara il commento di coach Coco Romano e del Patron Domenico Tanzarella: “Era l’unico modo per chiedere scusa a tutti dopo la brutta prova di Monteroni, ero convinto della risposta dei ragazzi, specialmente per il lavoro duro che svolgiamo durante la settimana, ma era l’unico modo per riappacificarci con la società, i tifosi, la  stampa. Abbiamo avuto qualche battuta a vuoto, in particolare non abbiamo saputo gestire i momenti positivi della gara, il campo scivoloso ci ha un po’ penalizzati e non dovevamo insistere con il palleggio, però ci siamo ripresi e siamo riusciti a riportarci con maggiore incisività a canestro. Questa è una squadra formata da 10 giocatori forti e tutti devono capire che bisogna giocare da squadra compatta e facendo le rotazioni possiamo sempre ottenere risultati positivi senza avere degli scompensi perché tutti sono titolari, non ci sono riserve e tutti devono sapere qual è il proprio ruolo in questa squadra” il Patron Tanzarella abbastanza soddisfatto per la bella prova della squadra commenta:  ”Siamo all’inizio della stagione e noi siamo nella fase di rodaggio perché abbiamo una squadra completamente nuova e quindi ancora abbiamo questi alti e bassi, mi auguro che i ragazzi raggiungono un equilibrio e che non ci siano altre gare dove soffriamo in difesa e non riusciamo a realizzare, stasera i ragazzi hanno fatto una bella gara ed è stata comunque la prima partita dove il coach ha avuto tutti a disposizione, però ora non abbiamo più problemi e buchi che possono crearci difficoltà, mi auguro che con tanti buoni giocatori che abbiamo ci sia una compattezza di squadra”.

 

Domenico Moro

Commenta
(Visited 19 times, 1 visits today)

About The Author