Serie C Lazio: Civitavecchia corsara, ora Formia è chiamata all'impresa

Meta Formia Basketball – Ste. Mar. 90 Civitavecchia 59-71
(Serie: 0-1)

Meta Formia Basketball:
Moses 8, Di Rocco 4, Scotto 17, De Monaco 6, Zangrillo 4, Niccolai 6, La Mura, Rodriguez 14 Coach: Di Rocco
Ste. Mar. 90 Civitavecchia:
Campogiani, Perin 12, Matta 2, Parroccini, Boffelli 22, Alfarano 11, Billi 8, Boccalato, Roberti 16 Coach: Tedeschi
Parziali: 14-17; 16-21; 17-15; 12-18
Tiri da 2: 21 su 42 Formia – 24 su 45 Civitavecchia
Tiri da 3: 3 su 28 Formia – 3 su 20 Civitavecchia
Tiri liberi: 8 su 17 Formia – 14 su 25 Civitavecchia

Si complica maledettamente il cammino del Meta Formia Basketball verso la serie C nazionale. Proprio nella sfida più importante della propria breve storia i ragazzi di coach Di Rocco non riescono ad esprimersi al meglio e vedono il PalaFavoccia espugnato per la prima volta in stagione.

Duro colpo da assorbire questo, con Rodriguez e compagni superati da un Civitavecchia tonico e avanti nel punteggio praticamente per tutto il tempo. Scenario insolito a Formia questo, ma ora bisognerà fare di necessità virtù ed andare a vincere in quello che sembra un fortino altrettanto inespugnabile.

Il roster di coach Tedeschi recupera contro pronostico anche Santiago Boffelli, che nonostante lo stiramento di cui si vociferava è presente e fa la voce grossa. Si rivelerà il top scorer del match con 22 punti e 5 rimbalzi. In doppia cifra anche Perin (12 punti), un Alfarano da doppia doppia (11 pt e 12 rimbalzi) e Roberti (anche per lui doppia doppia, con 16 pt e 12 rimbalzi).

Del roster di casa, che riesce ad aggiudicarsi solo il terzo parziale salvo crollare in generale sul tiro dalla lunga distanza, i più brillanti sono Scotto (17 pt), Rodriguez (14 pt) ed un De Monaco che nonostante i soli 6 punti messi rimedia parzialmente con 16 rimbalzi, di cui ben 14 difensivi. Sottomedia quasi tutto lo zoccolo duro che solitamente trascina la squadra, per uno score inferiore ai 60 punti frutto non solo dei pur evidenti meriti di Civitavecchia.

Tutto ciò non basta per andare a gara 2 forti del vantaggio, anzi occorrerà la controimpresa per riazzerare tutto e giocarsi la bella in casa, stavolta cercando di esprimersi al meglio.

Così coach Di Rocco a margine della partita: “Siamo stati poco performanti in difesa. Abbiamo avuto difficoltà nell’arginare il loro pick and roll ed abbiamo subìto troppo Alfarano e Roberti in area. Inoltre siamo incappati in un incommentabile 3/28 al tiro da 3 punti. Nonostante ciò, più volte ci siamo riavvicinati ed abbiamo provato il sorpasso, ma con poca lucidità e con scelte dubbie. Complimenti alla Ste. Mar. Civitavecchia per quanto è stata solida e per il gioco di squadra che ha espresso. Guardiamo adesso a gara 2, consci che due partite negative quest’anno non le abbiamo mai disputate. Abbiamo voglia di rigiocarla subito e di ribaltare il risultato. Infine spero che giovedì possiamo godere di un arbitraggio fortemente imparziale come quello ricevuto ieri da Civitavecchia”.

Commenta
(Visited 16 times, 1 visits today)

About The Author