Serie C Lazio: Formia tenace, il Borgo Don Bosco cede alla distanza

Borgo Don Bosco – Meta Formia Basketball 73-91
Borgo Don Bosco:
Groppi 8, Tretta 4, Grossi 9, Chiucchi 8, Pallone 6, Marotto 11, Vinci 7, Meschini 10, Donati 8, Anselmucci 2 Coach: D’Alessio
Meta Formia Basketball:
Massaro, Moses 4, Di Rocco 4, Scotto 16, Polidori, De Monaco 26, Zangrillo 2, Niccolai 17, Rodriguez 22, Scarpelli Coach: Di Rocco
Parziali:
23-28; 23-24; 19-25; 8-14
Tiri da 2: 15 su 33 Borgo – 21 su 33 Formia
Tiri da 3: 9 su 31 Borgo – 8 su 24 Formia
Tiri liberi: 16 su 23 Borgo – 25 su 30 Formia
Usciti per 5 falli: Groppi (Borgo)

Si preannunciava un match ostico e così è stato per il Meta Formia Basketball. Il Borgo Don Bosco non ha lasciato nulla di intentato per sorprendere la capolista, che però è riuscita ad avere la meglio sui rivali e a tenere a distanza Anzio.
Occorreva una partenza veemente per mettere subito le cose in chiaro e così è stato, con Rodriguez decisamente in palla e De Monaco implacabile dalla distanza. Saranno loro due alla fine i migliori scorer di giornata con 48 punti a referto in coppia. Borgo Don Bosco che si riorganizza e si fa vivo soprattutto dalla lunga distanza, rosicchiando punti fino a portarsi a -2 nel mezzo del secondo quarto.
Si tratta di un match piacevole per il pubblico, e nel terzo parziale sale in cattedra anche Elio Scotto che con il solito De Monaco e Niccolai mette a ferro e fuoco il canestro avversario. Il quarto parziale ha un punteggio contenuto, anche perché il Borgo vede calare le proprie forze dopo una rincorsa durata una partita intera e Formia porta a casa due punti dal peso specifico non indifferente.

Così coach Di Rocco nel post-gara: “Avevo chiesto solidità tecnica e concentrazione prolungata per tutta la gara: così è stato. Abbiamo interpretato bene la partita, con l’atteggiamento giusto sin dalle prime giocate. E’ stata decisiva la miscela tra gioco esterno ed interno. La nostra zona-match up è stata produttiva ed ha inceppato la fluidità del loro attacco. Il controllo emotivo che abbiamo sfoderato ci ha permesso di tenere in pugno l’incontro per tutta la sua durata. Sono molto soddisfatto, ed ora il pensiero è già al Frascati che ospiteremo sabato prossimo”.

Una gara, quella col Frascati, che se vinta chiuderebbe quasi matematicamente il discorso qualificazione ai playoff per il Meta, cui poi resterebbe soltanto di capire con quale piazzamento accederebbe alla post-season. Ma è ancora presto per parlarne, la parola passa al campo del PalaFavoccia sabato 14 febbraio.

Commenta
(Visited 12 times, 1 visits today)

About The Author