Serie C Silver: i pronostici di coach Enzo Maria

Siamo a meno di un mese dall’inizio di un nuovo campionato di C Silver. 

In questi giorni tra fine agosto e inizio settembre tutte le compagini hanno iniziato il lavoro in palestra per cercare i migliori equilibri possibili.

Sono giorni di duro lavoro ma anche di grandi motivazioni ed ogni interprete del prossimo campionato (squadra o giocatore che sia) ha in mente un solo pensiero “fare meglio dello scorso anno!”.

Sulla scia di questa premessa analizziamo un po’ quali potrebbero essere i nuovi equilibri di questa C Silver, nell’attesa che vengano definiti tutti i roster, che la palla venga alzata e i pronostici ribaltati dall’unico giudice supremo “il campo”.

Da coach non posso non evidenziare che ci sarà un fattore che avrà il sopravvento su tutto e tutti, ovvero la capacità di “fare squadra”. Dietro questo concetto si nasconde un grande valore aggiunto che determina gli equilibri e che farà la differenza tra chi è disposto a buttarsi a terra e chi no per recuperare un pallone che potrebbe essere quello decisivo ai fini della vittoria.

Regina incontrastata sembrerebbe essere la Miwa Benevento affidata alle mani esperte di coach Annecchiarico, caratterizzata da una società solida e da un roster che dovrebbe dominare il campionato, puntando in modo deciso al passaggio diretto di categoria. Taylor-Garcia, Requena, Moccia, Rianna, Rusciano, Parrillo, etc… tanto peso e tanta qualità difficilmente contrastabili.

Vediamo ora chi potrebbe ambire ad entrare nella parte alta del tabellone dei playoff, andando ad occupare le posizioni dal 2° al 5° posto.

La principale sorpresa credo che possa venire da Sala Consilina. Un roster interessante, affidato alle sapienti mani di Aldo Festinese che riesce sempre a compattare le sue squadre, esprimendo un basket molto “maschio”, fatto di fisicità e di contatti ma anche molto efficace. La Pall. Trinità quest’anno sarà un osso duro per tutti ed il suo campo diverrà un piccolo fortino inespugnabile.

Per le successive posizioni vedo in lizza Marigliano e Cava, due squadre simili che anche lo scorso anno hanno duramente battagliato. Per questa stagione ho l’impressione che le due squadre continueranno a rimanere vicinissime nei valori.

Lo scorso anno Marigliano aveva un roster piuttosto nuovo con tanti innesti. Quest’anno alcuni dei suoi giocatori sono chiamati a dare delle conferme e a completare quel processo di maturazione e di crescita avviato nella scorsa stagione. Da non sottovalutare la grande serenità che è in grado di dare la dirigenza mariglianese. 

Cava ha dalla sua un campo difficile da espugnare e un gruppo importante, solido e di qualità con Di Somma, i fratelli Catapano e la sorpresa Antonio Fiorillo. A guidare la squadra ci sarà Alfonso Senatore che potrebbe pagare qualcosa in termini di esperienza, essendo al primo anno di un campionato senior. Importante sarà l’impatto di Pasquale Catapano e delle sue percentuali al tiro.

A completare la parte alta del tabellone lotteranno Parete e Nocera. 

Parete ha dalla sua un gruppo consolidato ed anche un campo difficilissimo da espugnare. Il rientro di Carbone poi, porterà tanti punti in più e alleggerirà la pressione difensiva sui suoi compagni di squadra. 

La Folgore dopo aver ben figurato lo scorso anno, continuerà il suo processo di crescita. Serietà ed organizzazione i due capisaldi di riferimento a cui si aggiunge un roster che appare rafforzato dagli innesti di Capaccio, Cipollaro e Vecchione

I posti dal 6° al 9° (oltre che da una tra Parete e Nocera) credo vedranno una lotta piuttosto accesa tra, Saviano, Potenza, Nola e l’incognita Pozzuoli. 

A Saviano rientra Gianmarco Nocera che aveva fatto benissimo due anni fa nella medesima compagine e che per qualità e talento è un fuori categoria. Occorrerà vedere quale sarà il suo impatto sul campionato e se ancora una volta riuscirà ad essere tra i principali realizzatori del torneo.

Potenza, neopromossa, sembrerebbe essere in grado di imbastire un roster di tutto rispetto, ma potrebbe pagare qualcosa in termini di inesperienza.

Nola è una squadra esperta, che darà molto filo da torcere soprattutto tra le mura amiche.

Infine Pozzuoli sarà di sicuro in grado di allestire un roster competitivo. Pozzuoli è un po’ come Caserta, una sorta di tempio del basket, una realtà dove il basket si respira ad ogni angolo di strada e sebbene neopromossa sono certo che sarà in grado di allestire una squadra competitiva.

Nella parte bassa a lottare per mantenere la categoria tre squadre, Mugnano, Portici e Curti.

Si prevede una stagione di altissimo livello e auguro un grandissimo in bocca al lupo a tutte le squadre impegnate.

Buon Campionato!

Enzo Maria

Commenta
(Visited 408 times, 1 visits today)

About The Author