Serie D Campania, il riassunto della nona giornata

Torre Del Greco e Roccarainola, anche se a fatica sui campi di Barra e Caserta, riescono a vincere e a prolungare le strisce positive di vittorie. Ischia ed Ensi mantengono il passo. Nel girone B Senise cade contro Sant’Antimo aprendo un mini ciclo di crisi, Koiné vince e scappa in vetta.

Girone A

Roccarainola vince a Caserta e continua la striscia positiva che dura ormai da 8 gare. Grande merito all’AICS Caserta che ha offerto una grandissima prestazione. Auriemma ed Incarnato portano gli ospiti in vantaggio a fine primo quarto sul 20-24. Rocca sembra poter gestire la partita, ma l’AICS con un parziale di 10 a 0 riesce addirittura a chiudere alla sirena dell’intervallo in vantaggio sul 37-35. Nel terzo quarto oltre al solito Auriemma e ad un ottimo Iovino dalla panchina, è Pace a spaccare in due la difesa avversaria con ottime percussioni a Canestro, Rocca così può chiudere in vantaggio il terzo quarto. Gli ospiti provano ad allungare di nuovo, l’AICS però prova a restare in partirà con Buontempo che da distanza siderale più volte buca la retina avversaria. Gli ospiti gestiscono bene il finale, Rocca vince e tiene la testa del campionato. Nonostante le tante defezioni Ischia tiene a bada il basket Abatese e si riprende dopo la batosta contro Roccarainola. Bravi gli ospiti nel corso della gara a sfruttare il gioco nel pitturato, con i padroni di casa in grande difficoltà nel tenere il gioco dei lunghi avversari. Partita equilibrata, ma Ischia nel finale con ottime conclusioni dalla distanza riesce a mettere quel gap essenziale per portare la partita a casa. Mvp del match Russelli con 30 punti a referto.  L’ENSI Caserta sbanca il campo di Afragola proiettandosi nei piani alti della classifica. Dopo un primo quarto sostanzialmente equilibrato, gli ospiti allungano nella seconda frazione di gioco arrivando alla sirena dell’intervallo sul 22-31. Nel terzo quarto i casertani allungano perentoriamente arrivando anche sul +25, i padroni di casa riducono di 3 lunghezze e chiudono sotto di 22 prima dell’inizio dell’ultimo quarto. Afragola prova a rientrare nel finale, ma i ragazzi di coach Liguoro tengono botta e vincono alla sirena finale con il punteggio di 59-72. Negli altri match di giornata, Torre vince di due lunghezze a Barra e mantiene la testa della classifica in un match equilibrato fino alla fine, punteggio finale 55-57. Partita equilibrata tranne nel terzo periodo dove Barra rientra. Gli ospiti sono bravi e nonostante un grande Vannella, riescono ad uscire vincitori con un grande Albanese da 19 punti. Piscinola torna al successo contro l’Athletic System San Giorgio e fa un bel balzo in avanti in zona playoff. Per i napoletani da segnalare il rientro di capitan Guarino dall’infortunio. Nell’ultimo match del girone, Pozzuoli regola Scafati tra le mura amiche e agguanta il quarto posto in coabitazione con Ensi, Piscinola ed Afragola.

 

 

Girone B

Cade ancora una volta, per la seconda volta consecutiva, la Pallacanestro Senise che perde in trasferta a Sant’Antimo in un match che doveva essere sulla carta facile da portare a casa. In effetti l’inizio di Senise con un parziale di 6-15 faceva presupporre una partita diversa che già dal primo quarto però, dopo la reazione di Leccia e compagni, si è dimostrata più difficile del previsto. I due quarti centrali del match però sono stati decisamente dominati dai padroni di casa, che hanno toccato addirittura il +24 dopo un parziale di 14-0. Brava Sant’Antimo nell’ultima frazione a contenere la reazione dei lucani che alla fine cedono 79-68. Ottime prestazioni per Leccia, Rennella e Russo che nei momenti decisivi hanno sempre dimostrato la loro caratura. Il Basket Koinè vince e si prende la testa della classifica nello scontro diretto interno contro la Pro Cangiani. Un primo periodo eccezionale dei casertani spianano la strada e dopo un -primo quarto chiuso sul 25-12, Pro Cangiani rientra e chiude sotto di 7 alla fine del terzo quarto (47-40). Nell’ultimo quarto Pro Cangiani rientra fino al -3, ma Del Gaudio è immenso e con tre bombe manda al tappeto i napoletani che perdono 57-46. La Growatt vince anche contro Secondigliano e mantiene il secondo posto in classifica. Inizio poco brillante dei padroni di casa nel primo periodo consentono a Secondigliano di rimanere aggrappata sotto di 1 (11-10). Gli ospiti però giocano una grande seconda frazione di gioco, riuscendo a tenere bene gli 1vs1 e l’area ben chiusa e Portici va sotto di 6 all’intervallo lungo, 24-30. Nè Portici nè Guarino (11 punti nel quarto) abbassano la guardia e con un terzo periodo formidabile la Growatt si porta in vantaggio di 3 lunghezze. Nell’ultimo periodo i padroni di casa scappano grazie alle tre triple di Barone che cristallizza il risultato sul 57-46. Negli altri incontri di giornata, la Corporelle Potenza vince il match contro il Cus Potenza, trionfando nel derby lucano per 76-72. Hippo Basket vince senza alcun patema sul campo di Casavatore, rialzando la testa dopo tante partite perse in volata. L’ACSI Basket Avellino vince al fotofinish per 92-90 contro il Basket Succivo.

 

Commenta
(Visited 118 times, 1 visits today)

About The Author

Matteo Del Basso Matteo Del Basso, Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Salerno ed iscritto alla magistrale in Corporate and Communication dello stesso Ateneo, appassionato di sport ma soprattutto di pallacanestro. Collaboratore negli scorsi anni per NBA24 e attualmente per SalernoGranata.it.