Serie D Campania, il riassunto della sesta giornata

Continua senza sosta il campionato di serie D regionale campano che questa settimana ha visto andare in scena l’unico turno infrasettimanale della regular season. Nel girone A Roccarainola asfalta Afragola in maniera perentoria e si prende la vetta in coabitazione con Torre del Greco che facilmente batte Ensi Caserta. Nel girone B Senise è implacabile ed è alla sesta sinfonia consecutiva: leggermente staccate la Corporelle Potenza e Koinè che dopo un supplementare, espugna il campo della Hippo Basket Salerno.

Girone A

Prova di forza casalinga del Roccarainola Basket che, nel big match della sesta giornata, liquida la Pallacanestro Afragola imprimendo un ritmo indemoniato fin dall’inizio. Pace e Celentano, letteralmente scatenati nella prima frazione di gioco, trascinano Rocca sul 26-12 con cui si chiude il primo quarto. Afragola tenta la reazione e chiude alla sirena lunga sul -10. L’ingresso in campo nella ripresa però è un flashback del primo tempo: Roccarainola rialza il ritmo e imprime un parziale di 19-5 con cui chiude già la partita. Ottime prove per Pace, Auriemma e Del Basso tutti in doppia cifra. Punteggio finale di 75-40 in un match mai in discussione. Tiene la testa della classifica a 10 punti anche Torre del Greco che si sbarazza agevolmente dell’ENSI Caserta. Partita mai in discussione con Torre che piazza un parziale importante nel secondo quarto che si chiude sul 35-23. Torre riesce a mantenere il vantaggio maturato nelle prime due frazioni per tutta la partita usufruendo di tutto il roster a disposizione. Ottima la prova di Romito e Di Donna, entrambi in doppia cifra. Finale da Torre del Greco 73-57 e primo posto mantenuto dai ragazzi di coach Esposito. Ischia fa il colpo grosso a Pozzuoli ed in una partita dal punteggio altissimo, riesce a portare a casa due punti fondamentali in ottica playoff. Ben 15 triple messe a segno dagli isolani, nonostante Pozzuoli sia stata avanti per i primi due quarti. Nel secondo tempo però Ischia apre il festival del tiro pesante riuscendo a portare la partita punto a punto fino alla fine. Negli ultimi secondi di partita Ischia è brava a sfruttare un fallo antisportivo concesso dal duo arbitrale per fallo su Russelli. Quest’ultimo insieme a Musella, D’orta e Buono riesce a mettere ben 80 punti sui 105 complessivi. Vittorie esterne per San Giorgio e Piscinola che mettono a segno due colpacci importanti per risalire la china in classifica. La Virtus riesce nell’impresa di espugnare il campo dell’AICS  con soltanto 7 uomini a disposizione di coach Cimminiello, sbancando Caserta con il punteggio di 72-51. L’Athletic System con le buone prestazioni di Del Cuoco, Scognamiglio e del rientrante Pone, rilega ancor di più Abatese all’ultimo posto vincendo 63-72. Nell’ultimo match di giornata, battuta d’arresto per la Real Barrese che cede a Scafati 69-63.

 

 

Girone B 

La Pallacanestro Senise continua ancora a vincere, questa volta a farne le spese è il Cus Potenza che, nel derby lucano, cede in casa 80-101. Una partita molto bella, dal punteggio alto, dove gli ospiti non hanno faticato soprattutto offensivamente, a colpire gli avversari da ogni zona del campo. Loperfido, Gonzalez, Lotufo, Ruggeri e il solito Durante tutti in doppia cifra. Per il Cus Potenza inutile l’ottima prova di Cuccarese che realizza 20 punti. Vittoria devastante della Growatt Portici di coach Cusitore che vince 107-61 in trasferta sul campo del Basket Succivo. Percentuali quasi perfette per Portici durante tutto l’arco del match, con i casertani mai in partita e già sotto all’intervallo con uno scarto pesante sul 40-65. Al rientro dagli spogliatoi gli ospiti però non hanno calato d’intensità e, complice una maggiore pressione difensiva che ha concesso solo 7 punti a Succivo, riesce ad allungare prima dell’ultimo quarto sul 47-91. Ultimo quarto inutile ai fini del match, Succivo alza bandiera bianca, Portici esulta per una vittoria molto importante. Koinè riesce alla fine di un tempo supplementare, a strappare una vittoria fondamentale a Salerno per mantenere il secondo posto in classifica. Una partita giocata sul filo dell’equilibrio, dove Salerno ha provato a dare lo strappo decisivo nel terzo quarto, vedendo il rientro prepotente dei casertani che la spuntano nel finale dell’extra time. Prova mostruosa di Manzi che mette 35 punti a referto, alla fine inutili alla causa salernitana. Per il Basket Koinè Russo, Izzo e D’orta ne mettono insieme 62 sugi 80 complessivi. In fondo alla classifica, prima vittoria per Casavatore che regola Sant’Antimo e mette i primi punti in classifica. Nulla da fare per l’ACSI Basket Avellino che incappa nella sesta sconfitta consecutiva: la Corporelle Potenza vince e rimane saldamente al secondo posto.

 

Commenta
(Visited 115 times, 1 visits today)

About The Author

Matteo Del Basso Matteo Del Basso, Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Salerno ed iscritto alla magistrale in Corporate and Communication dello stesso Ateneo, appassionato di sport ma soprattutto di pallacanestro. Collaboratore negli scorsi anni per NBA24 e attualmente per SalernoGranata.it.