Serie D Campania, il riassunto dell'ultima giornata del girone di andata

Continua nel girone A il duello al vertice tra Torre del Greco e Roccarainola che anche in quest’ultima giornata prima del giro di boa, vincono e rimangono in vetta a +6 sulle inseguitrici. Buone vittorie di Afragola ed ENSI Caserta. Nel girone B Senise cade ancora, Basket Koinè, Corporelle Potenza e Portici scalano posizioni e si portano in vetta.

Girone A

Roccarainola chiude bene il girone d’andata e lo fa mettendo a segno la decima vittoria consecutiva. Gli uomini di coach Liquori partono fortissimo nel primo tempo e nonostante Scafati cerchi di rispondere colpo su colpo alle altissime percentuali dal campo degli avversari, sono costretti a subire ben 63 punti contro i soli 42 realizzati dai gialloblu di casa. La partita sembra finita, ma Scafati rientra addirittura sul -11, rocchesi troppo spreconi e superficiali in molte trame di gioco. Nell’ultimo periodo di gioco però i ragazzi del presidente D’avanzo tornano a costruire ottime azioni e chiudono alla sirena 94-75. Prova mostruosa di Pace che mette a referto ben 31 punti con 9 conclusioni dall’arco. Torre del Greco dal canto suo continua a vincere e a rimanere appaiata a Roccarainola in vetta e lo fa su un campo caldo e difficile come quello dell’AICS Caserta. Ottima partenza dei padroni di casa che si portano sul +8. I torresi però cominciano a chiudere le maglie in difesa e riescono a ricucire fino al -1 (31-30) alla sirena dell’intervallo. Di Donna ed Erbetta si mettono in evidenza nel secondo tempo e nonostante Caserta sia coriacea e determinata deve cedere alla fine 59-68. Ottime prove per il solito Albanese e per Di Capua nelle file di Torre. L’altra metà di Caserta sorride e con la vittoria su Ischia consolida il terzo posto in classifica. Partita molto equilibrata e piena di capovolgimenti di fronte quella andata in scena alla palestra “Sogliuzzo”di Ischia, con l’ENSI che prima trova il +8 nel corso del primo quarto, ma poi è costretta a dover vedere il vantaggio andare in fumo per le alte percentuali e la difesa a zona degli uomini di Russelli che chiudono sul -2 il primo tempo. Un secondo tempo bellissimo e pieno di capovolgimenti di fronte, porta la partita sul 73-73 a 27 secondi dalla fine: Merolle è glaciale dalla lunetta e consente ai casertani di conquistare due punti fondamentali in questo scontro diretto ed arrivare carichi al derby contro l’AICS della prossima settimana. Negli altri incontri di giornata, Real Barrese trova finalmente la vittoria in campionato regolando con il punteggio di 63-40 l’Athletic System. Pozzuoli vince agevolmente contro l’Abatese, Afragola la spunta nel finale contro Piscinola e chiude 52-49.

Girone B

Il Basket Koinè continua la sua marcia e dopo la sconfitta contro Senise della scorsa settimana, regola Sant’Antimo tra le mura amiche. Partenza forte degli uomini di coach Centore che piazzano un parziale di 14-4 che è parzialmente recuperato dagli ospiti che con due bombe che chiudono sul 17-10 la prima frazione. I casertani piazzano un altro break importante guidati da D’orta che porta i suoi anche sul +16: gli ospiti sfruttano gli errori dei padroni di casa nel finale e chiudono sul -10 il primo tempo. Terzo quarto mortifero dei locali che arrivano addirittura sul +22, D’orta e Del Gaudio colpiscono a ripetizione la difesa avversaria dando il colpo letale ai fini del risultato. Sant’Antimo prova ad alzare la fisicità del match e recupera fino al -10; Koinè però è brava a gestire dalla lunetta e vince 76-67. La Pallacanestro Senise perde il big match di questa undicesima giornata del girone B, ma cede solo dopo un overtime di una partita bellissima. Portici parte molto forte, il solo Gonzalez prova a tenere in scia i suoi che sono costretti a inseguire alla prima sirena sul 22-13 e poco cambia nella seconda frazione che si chiude con il -10 di Senise che sembra non riuscire a star dietro alla squadra di casa. Nel terzo quarto gli uomini di casa toccano addirittura il +15, poi Durante e Loperfido decidono di allacciare le scarpette e riescono a portare la partita all’ultimo quarto sul -7 (49-42). Senise rientra definitivamente, complice la penuria offensiva di Portici, riuscendosi a portare in parità alla sirena di fine partita. Un overtime bellissimo e combattuto premia i padroni di casa, gli ospiti non riescono nel finale a rispondere ai colpi di Portici e cedono 72-68, costretti alla terza sconfitta stagionale. Ottima vittoria dell’ACSI Basket Avellino che in una partita indecifrabile, riescono ad avere la meglio sul Cus Potenza. Cus che parte bene nella prima frazione, brava Avellino a non mollare e tenere a distanza i lucani che sono sotto sia alla sirena lunga che nel terzo quarto (anche sul -14). Poi i padroni di casa accusano un blackout che li porta addirittura sotto tra lo sgomento generale. Sale in cattedra Cantelmo nel finale che nonostante i soliti guai fisici, riesce ad estrarre qualche coniglio dal cilindro e coadiuvato dalla freddezza in lunetta di Capozzi e Bellucci, riesce a portare i suoi alla vittoria finale sul 93-88. Negli altri match di giornata, vittoria esterna di Secondigliano a Casavatore, tonfo esterno di Hippo Basket Salerno che cade a Succivo ed infine vittoria della Corporelle Potenza che regola Pro Cangiani con il punteggio di 81-68.

Commenta
(Visited 152 times, 1 visits today)

About The Author

Matteo Del Basso Matteo Del Basso, Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Salerno ed iscritto alla magistrale in Corporate and Communication dello stesso Ateneo, appassionato di sport ma soprattutto di pallacanestro. Collaboratore negli scorsi anni per NBA24 e attualmente per SalernoGranata.it.