Pesaro si sblocca in casa della Fortitudo. Sacco: "Continuiamo così". Martino: "Siamo dispiaciuti per il risultato"

Alla fine, dopo aver concluso un girone d’andata di sole sconfitte (16 in altrettante partite, nuovo record negativo della Serie A), la Vuelle Pesaro s’è sbloccata. La formazione di coach Sacco ha infatti espugnato il parquet del PalaDozza, sconfiggendo per 77-80 la Fortitudo Bologna e centrando i primi due punti del suo campionato.

Queste le parole di Giancarlo Sacco: “Oggi prima del match abbiamo analizzato il derby tra Virtus e Fortitudo: i ragazzi hanno visto che se si gioca di squadra e se ci passiamo la palla allora tutto è possibile; stasera la chiave della partita è stata aggredire la Fortitudo che ha molti giocatori di esperienza anche rischiando qualcosa in più del solito. Inoltre volevamo correre moltissimo dato che contro avevamo due lunghi non molto veloci. Temevamo la Fortitudo in post basso, situazione in cui potevamo soffrire di più ma siamo stati bravi a limitarli. Tutti i ragazzi che sono entrati in campo hanno portato il loro contributo, se entriamo in questa logica e ottica allora facciamo le cose come devono essere fatte. Stasera ho visto un gruppo che si sta formando e vogliamo continuare così“.

Così Antimo Martino: “Sono molto dispiaciuto per il risultato perchè era una partita da portare a casa; come ho detto ieri, se pensiamo di guardare la classifica facciamo errori. Queste partite non sempre sono facili da preparare a livello incisivo; l’approccio alla gara non è stato male perché sapevo che era importante approcciarla bene; il problema è stato dopo perchè siamo andati diertro al ritmo di Pesaro senza sapere dove si voleva andare. Palle perse in maniera stupida e poi è stata una partita difficile da giocare dove non veniva e non entrava più niente; dopo diventava tutto più difficile. Questa non è una scusa per sminuire una sconfitta brutta ma da parte mia bisogna ritornare in palestra e migliorare perché non esistono piano b o c; lavorare bene per cercare di fare le cose al meglio e giocare di squadra. Siamo stati puniti da Pesaro che minuto dopo minuto ha trovato la leggerezza per crederci e dopo non è stato facile. Dovevamo fare una partita diversa“.

Dichiarazioni a cura di Uffici Stampa Carpegna Prosciutto Basket Pesaro e Fortitudo Pallacanestro Bologna 103.

Commenta
(Visited 82 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.