Sestu, Elia: "Il nostro cammino è stato in crescendo, ma possiamo fare ancora meglio"

Ancora una trasferta veneta per il Su Stentu Sestu, che dopo il successo di Vicenza andrà a cercare fortuna sul campo della Broetto Padova nella prima giornata di ritorno del campionato di Serie B.
Forti del ritorno alla vittoria dopo un’astinenza durata sette giornate, i Pirates faranno di tutto per trovare continuità di risultati, anche se l’avversario di turno è piuttosto complicato da affrontare: Padova, infatti, veleggia in zona playoff con 16 punti all’attivo (bilancio di 8 vittorie e 7 sconfitte), e nel match d’andata, giocato al PalaMellano lo scorso 2 ottobre, diede un brusco “benvenuto” in Serie B ai sestesi, imponendosi per 47-71 con Nobile e Lazzaro sugli scudi.

Di acqua sotto i ponti, rispetto ad allora, ne è passata parecchia: il Su Stentu, pian piano, ha avuto modo di assimilare l’impatto con la categoria e di compiere degli evidenti passi avanti nel gioco di squadra: “E’ vero – afferma Nicola Elia – il nostro cammino fin’ora è stato un crescendo, ma possiamo fare ancora molto meglio. In questa fase della stagione riusciamo a far girare abbastanza bene la palla e a costruire dei tiri aperti, cosa che invece qualche mese fa non ci veniva naturale. Ma la cosa che mi rende più orgoglioso è l’armonia che regna all’interno della squadra: nel nostro spogliatoio il clima è sempre stato sereno, anche nei momenti più complicati. E questo è senz’altro un ottimo segnale in vista della fase più calda del campionato”.

Nonostante una prestazione non brillantissima, a Vicenza l’Accademia è riuscita a portare a casa una vittoria di vitale importanza per la classifica: “Quella di domenica scorsa è stata una partita piuttosto brutta – aggiunge – abbiamo commesso un’infinità di errori. Come i nostri avversari, del resto. Ma siamo stati bravi a restare sul pezzo, concedendo molto poco a difesa schierata. E alla fine è arrivata una vittoria importantissima, che ci ha permesso di riprendere subito Iseo. In questa fase è fondamentale far punti, all’estetica penseremo in un altro momento”.

Dopo un avvio lanciatissimo, che sembrava collocarla immediatamente alle spalle delle grandi corazzate del girone, la Broetto ha rallentato la propria marcia, ma di recente si è ripresa con due vittorie di valore in chiave playoff contro Milano e Desio: “Padova è forte in tutti i reparti – prosegue Elia – e può vantare tanti giocatori importanti per la categoria: da Nobile a Crosato passando per Stojkov e Canelo, senza dimenticare un giovane molto interessante come Ferrara. Ce la giocheremo al massimo delle nostre possibilità, come sempre, sperando che anche loro non siano in una grande giornata, come invece successe all’andata”.

Palla a due domenica 15 gennaio alle 15 alla Palestra Comunale di via Rovigo a Rubano (PD). Arbitreranno Francesco Praticò di Reggio Calabria e Angela Rita Castiglione di Palermo.

Commenta
(Visited 50 times, 1 visits today)

About The Author