Si ferma a nove la striscia vincente della Di Pinto Panifici Bisceglie, Matera passa al PalaDolmen 79-83

L’entusiasmante sequenza di affermazioni consecutive della Di Pinto Panifici Bisceglie si è interrotta a un passo dalla doppia cifra. La compagine nerazzurra ha mancato il decimo successo di fila cedendo sulle tavole del PalaDolmen a un’ottima Olimpia Matera. Un bel derby, dagli alti contenuti tecnici e agonistici, macchiato da un arbitraggio disastroso e assolutamente non all’altezza del livello della Serie B.

“Corri e tira” forsennato nel primo parziale, concluso in parità e con percentuali censurabili nel tiro pesante (1/7 Bisceglie, 0/6 Matera). L’esigenza di abbassare i ritmi e provare a ragionare ha fatto molta fatica a imporsi sul rettangolo di gioco anche nel secondo quarto, contrassegnato da diversi cambi alla conduzione del punteggio. La Di Pinto Panifici, trascinata da Edoardo Di Emidio (due canestri e un assist), ha toccato anche il +6 a pochi secondi dall’intervallo lungo.

L’equilibrio è persistito anche nella terza frazione: i viaggianti, costretti a rifugiarsi nella 3-2 per evitare di caricarsi di falli, hanno sfruttato la zona per costruire situazioni di transizione rapida e a campo aperto, con un Battistini in grande spolvero.

Una tripla di Francesco Bedetti è valsa il +4 Di Pinto Panifici in apertura di quarto periodo. Matera ha trovato nel tiro da fuori di Matias Dimarco il grimaldello per mettere in difficoltà la compagine nerazzurra. Tre canestri dal perimetro dell’esperto playmaker e un altro, pesantissimo, dell’under Varaschin hanno capovolto la situazione (65-71 al 34°) e poco dopo Battistini ha mandato a bersaglio il +8 lucano.

Castelluccia dalla lunga distanza e Diomede con un gioco da tre punti hanno riportato Bisceglie sul -2 (71-73) ma ancora una volta Di Marco e quindi l’esperto Ochoa da oltre i 6.75 sono riusciti a ristabilire il divario (71-79). La Di Pinto Panifici ha fallito diverse opportunità per riavvicinarsi e la quinta tripla di Dimarco ha restituito a Matera un vantaggio piuttosto rassicurante (75-82 a un minuto dal termine), ben gestito anche perché i padroni di casa hanno mancato altre occasioni per accorciare il gap. Quinta battuta d’arresto interna per il team del presidente Domenico Di Benedetto, che mercoledì andrà a caccia del riscatto nella tana della capolista Cestistica San Severo.

STATISTICHE
Di Pinto Panifici Bisceglie-Olimpia Matera 79-83

Di Pinto Panifici Bisceglie: Bonfiglio (0/5, 0/1), Diomede 16 (3/5, 2/7), Bedetti 9 (1/2, 2/5), Castelluccia 21 (7/9, 2/10), Antonelli 9 (4/7, 0/2), Di Emidio 20 (5/7, 3/5), Azzaro 4 (2/3). N.e.: Pucci, Papagni, Lopopolo, Sassi. Allenatore: Domenico Sorgentone.
Olimpia Matera: Dimarco 20 (2/3, 5/6), Marra 2 (1/2, 0/1), Battistini 21 (8/11, 0/2), Migliori 8 (4/6, 0/7), Ravazzani 7 (3/6), Ochoa 14 (4/4, 1/3), Varaschin 7 (2/3, 1/1), Pasqualini 3 (1/3 da tre), Cozzoli 1 (0/2, 0/5). N.e.: Cesano. Allenatore: Giovanni Putignano.
Arbitri: Giuseppe Balducci di Valvasone Arzano (Pordenone), Matteo Roiaz di Muggia (Trieste).
Parziali: 18-18; 43-39; 59-58.
Note: uscito per cinque falli Antonelli. Tiri da due: Di Pinto Panifici Bisceglie 22/39, Matera 24/37. Tiri da tre: Di Pinto Panifici Bisceglie 9/30, Matera 8/28. Tiri liberi: Di Pinto Panifici Bisceglie 8/13, Matera 11/16. Rimbalzi: Di Pinto Panifici Bisceglie 26 (21+5, Antonelli 10), Matera 31 (25+6, Battistini e Ravazzani 8). Assists: Di Pinto Panifici Bisceglie 18 (Bedetti 5), Matera 17 (Dimarco 7).

_____________________________________________

Commenta
(Visited 43 times, 1 visits today)

About The Author