Si interrompe la striscia del Derthona Basket, a Reggio Calabria vince la Viola 84-79

Metextra Reggio Calabria – Bertram Derthona 84-79
(21-23, 45-39, 61-55)
METEXTRA REGGIO CALABRIA: Benvenuti 7, Carnovali 8, Baldassarre 6, Caroti 15, Fabi 21, Scialabba ne, Taflaj 2, Pacher 16, Rossato 9, Agbogan, Ciccarello ne. All. Calvani
BERTRAM DERTHONA: Johnson 19, Spanghero 7, Sorokas 16, Garri 13, Gergati 6, Radonjic 5, Stefanelli 6, Quaglia 7, Divac ne, Meluzzi. All. Pansa.
Si interrompe a cinque la striscia di vittorie consecutive che avevano contraddistinto il Bertram Derthona. I Leoni, al termine di una gara combattuta punto a punto, hanno ceduto il passo per 84 a 79 alla Metextra Viola Reggio Calabria grazie ai colpi di Caroti, Fabi e Pacher. Il Bertram Derthona si è trovato opposto ad una Viola particolarmente intensa, mordace in difesa e che ha trovato grandi percentuali dal campo. Merito del Derthona è quello di avere resistito di fronte ad un pubblico degno di nota e di esser rimasto in partita nonostante una prova non sempre continua, anche a causa dei problemi fisici che hanno complicato la settimana degli allenamenti. Anche quando la Viola ha trovato le due triple e si è portata sul +12 il Derthona ha dimostrato con uno spirito leonino la capacità di rientrare in partita sino ad un singolo possesso di distanza, ma gli episodi del finale di gara, ed in particolare i canestri di Pacher nel finale, hanno scritto il -5 che, pur nella sconfitta consente ai bianconeri di salvare la differenza canestri.
LA CRONACA. Subito un buon inizio per i Leoni. Nei primi istanti di gioco il Bertram Derthona si porta avanti con la schiacciata di capitan Garri ma la Viola fa giocare la partita punto a punto. Fabi e Pacher rispondono a Radonjic e ad un ottimo Johnson che tocca già la doppia cifra dopo soli dieci giri di orologio. Il primo quarto termina così 21-23 per gli uomini dalla casacca bianconera. Dopo 3′ arriva il sorpasso della Metextra grazie all’arresto e tiro di Caroti (27-26) ma da li a poco arriva anche il primo break per la Viola. Le triple di Fabi e Carnovali danno il massimo vantaggio ai padroni di casa con il coach Lorenzo Pansa costretto a chiamare il time-out sul punteggio di 37-29. I neroarancio, orfani di Roberts, sembrano però non mostrare difficoltà. Sorokas, Gergati e Stefanelli provano a tenere il passo dei padroni di casa, ma la realizzazione della Viola rasenta la perfezione. Si va quindi negli spogliatoi sul punteggio di 45-39 per la Metextra Reggio Calabria. Dopo quasi due minuti di gioco arriva una nota dolente per la Viola. Il terzo quarto di Pacher dura solamente 1’50” complici i quattro falli con coach Calvani che si trova così costretto a preservarlo per l’ultimo quarto. Tortona prova a macinare punti. Garri e la tripla di Spanghero provano a dare man forte ma i neroarancio viaggiano sul’onda dell’entusiasmo con Caroti e Rossato. Le due squadre andranno così all’ultimo atto sul punteggio di 61-55. Apre subito le danze Stefanelli, ma Carnovali e Fabi continua a segnare dalle sette lunghezze di distanza (69-57). Break per Tortona che, con un parziale di 7-0, prova a rimettere il fiato sul collo i padroni di casa. A Pacher risponde Gergati con la tripla che vale il -2 (72-70) ma l’americano della Metextra continua a macinare punti e a un minuto dalla fine il punteggio è fissato sul 80-75. Finale al cardiopalma: a 24” dalla fine capitan Garri realizza i due tiri liberi valevoli per il -3 (80-77) con il conseguente time-out chiamato da coach Calvani per la rimessa in attacco. Non basta il canestro di Spanghero, è Caroti che decide la gara con i tiri liberi. Il Bertram Derthona cede così contro la formazione neroarancio 84 a 79.
Commenta
(Visited 49 times, 1 visits today)

About The Author