Sidigas Avellino, Sacripanti: "Grande intensità e attenzione ma sopratutto nessun momento di blackout"

La Sidigas Scandone Avellino chiude in bellezza il 2017 con l’entusiasmante vittoria casalinga contro la Betaland Capo d’Orlando, che consente ai lupi di conquistare il secondo posto in classifica a quota 18 punti. Gli uomini di coach Sacripanti battono i biancoblu per il punteggio di 97-69, conquistando il secondo posto in classifica a quota 18 punti e mostrando un’ottima pallacanestro da entrambi i lati del campo.

Sono molto contento di aver chiuso il 2017 – commenta coach Sacripanti nella conferenza post partita – in questo modo e davanti a questo pubblico. Come ho detto spesso, questa squadra merita l’affetto della città e speriamo di dare sempre più dimostrazioni di carattere e di umiltà.  

Da questa partita cogliamo tanti aspetti positivi, che vanno al di là dei 2 punti importantissimi conquistati. Innanzitutto mi ha fatto molto piacere notare l’intensità e l’attenzione che i ragazzi hanno messo per tutti e 40 i minuti, senza nessun momento di blackout, riuscendo a mettere in pratica tutto ciò che avevamo provato in allenamento. C’è da dire poi che, tranne i 30 minuti che ha giocato Filloy, sono riuscito a gestire il resto della squadra, dandogli non più di 25 minuti a testa: è questa la strada giusta per arrivare a fine stagione con giocatori non troppo stanchi.

Scrubb è un giocatore che porta tanta freschezza in campo e che dà sempre tantissima energia e qualità. Oltre lui, però, una menzione speciale va a D’Ercole, che ha tenuto difensivamente benissimo Maynor, giocatore di altissimo talento, anticipandolo su tutti i passaggi”.

 

Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author