Sidigas Avellino, Vucinic: "Ringrazio tutti. Messo in campo tutto lo spirito e la grinta possibile"

Arriva dal PalaDelMauro di Avellino la sorpresa della 13° giornata di Serie A. La Sidigas di coach Vucinic è infatti riuscita a mandare al tappeto (85-81) nientemeno che la capolista Olimpia Milano, finora imbattuta. Una sfida molto vibrante e combattuta, che ha visto in Keifer Sykes (31+7 assist e 4 rimbalzi) l’MVP di serata, in grado anche di mettere in estrema difficoltà Mike James (14 (0/9 da tre)+6 assist). In classifica, Avellino sale a 18, mentre Milano resta a 24.

Queste le dichiarazioni a caldo di coach Vucinic: “Abbiamo messo in campo tutta la grinta possibile e tutto lo spirito che abbiamo. E voglio ringraziare il nostro capitano, Lollo D’Ercole, perché ha voluto giocare nonostante soffrisse alla schiena. Nel 2019 ci aspettano altri impegni importanti tra campionato e Champions, dove dobbiamo conquistare il passaggio al turno successivo. Speriamo la società riesca a sbloccare la situazione, per poter magari avere qualcun altro da aggiungere alle rotazioni“.

Io penso che il leader di questa squadra sia Filloy, ha tanta esperienza e capisce questo gioco meglio di tutti, me incluso probabilmente” – aggiunge Vucinic – “Sykes? Sta giocando molto bene e deve continuare così. Nelle ultime due settimane è stato molto bravo. Ho conquistato il pubblico? Non credo che il focus debba essere su di me, ma sulla squadra che sta facendo cose importanti. Grazie ai tifosi che in un momento difficile hanno deciso di starci vicini, oggi erano in tanti e ci hanno dato una grande mano“.

Conclude l’head coach degli irpini: “Come ha fatto la squadra a cambiare marcia? Il basket è uno sport di volontà e senza volontà non si va da nessuna parte. Non stiamo facendo tanto di diverso, ma abbiamo gli occhi giusti“.

Commenta
(Visited 57 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.
Per Info