Siena-Omegna 51-63, non basta Bonelli ai toscani

SOVRANA PULIZIE VIRTUS SIENA-PAFFONI OMEGNA 51 – 63 (13-19; 28-41; 41-47)

Sovrana Pulizie: Pappalardo 2, Bianchi 2, Mugnaini ne, Neri, Olleia 2, Lenardon 6, Bruno 10, Nepi 10, Nasello 6, Bonelli 13. All. Braccagni.

Omegna: Simoncelli 9, Gasparin 14, Arrigoni 4, Corral 15, Dagnello 5, Villa 12, Fratto 4, Barberis ne, Cazzola ne, Bianchi ne. All. Ghizzinardi.

Note: Usciti per 5 falli: nessuno. Spettatori: 320.

SIENA- In un PalaCorsoni gremito per l’occasione, inizia con una sconfitta, seppur contro una delle favorite di questo girone A, l’avventura della Sovrana Pulizie in Serie B. Sconfitta dalla quale però i ragazzi di coach Braccagni possono uscire a testa alta, avendo ceduto solo nel finale ad una squadra con ambizioni ben diverse; non è un segreto infatti che la Fulgor Omegna abbia allestito una squadra molto competitiva per tentare l’immediato ritorno in Legadue. La Virtus paga una serata storta al tiro (solo 3 triple realizzate, tutte da Bonelli, su 21 tentativi di squadra) e la grande fisicità di tutto il quintetto di Omegna, che sin dall’inizio ha messo in difficoltà sia i lunghi che gli esterni virtussini. Nel primo quarto Omegna prova subito a scappare, con una buona presenza a rimbalzo offensivo, ma l’energia sotto canestro di Nasello e i canestri di Bonelli e Bruno permettono alla Sovrana di chiudere sul -6, 13-19. Rientrano bene in campo i virtussini che provano a rifarsi sotto grazie ad una buona difesa che riesce ad arginare lo strapotere fisico dei lunghi della Fulgor e delle buone soluzioni offensive trovate da Nepi e Lenardon. Una pioggia di triple di Villa e dell’ex-Cecina Dagnello spingono però Omegna fino al 28-41 con il quale si chiude il primo tempo.
Nella seconda metà di gioco capitan Bianchi e compagni si rifanno sotto fino a tornare sul -4 a 7 minuti dalla fine, spinti da una grande difesa che costringe Omegna a molte palle perse, chiudendo il terzo quarto sul -6. Una rubata e canestro in contropiede di Bruno riportano la Virtus a -4 a 7′ dalla fine, ma le triple di Simoncelli e Villa ed il calare di intensità offensiva dei virtussini nel finale chiudono la partita sul 51-63. Nonostante la sconfitta con 12 punti di margine, la Virtus può ritenersi soddisfatta della partita, soprattutto per il buon gioco offensivo espresso e la solidità difensiva che si è fatta notare, nonostante la taglia fisica degli avversari fosse nettamente superiore. Ora che è stato “rotto il ghiaccio” con la categoria, la Virtus può affrontare le prossime partite con la consapevolezza di potersela giocare con tutte le squadre.
Prossimo impegno domenica 9 alle ore 18 a Montecatini Terme contro Montecatiniterme Basketball.

Fonte: Ufficio stampa Virtus Siena

Commenta
(Visited 38 times, 1 visits today)

About The Author