Sinermatic Ozzano, importante test a Faenza, adesso c'è la Supercoppa

Seconda amichevole a distanza di pochi giorni per la Sinermatic Ozzano,questa volta in trasferta al PalaCattani di Faenza, luogo dove il 15 Novembre ci sarà l’esordio di campionato.

Il bilancio dello scrimmage in terra romagnola parla di un quarto vinto, due frazioni perse in volata e un periodo (il secondo) dove invece è arrivato un ritardo un po’ più pesante. Il punteggio complessivo premia i padroni di casa della Raggiolaris per 87 a 76.

Il primo quarto disputato al PalaCattani è caratterizzato da tanta aggressività e anche nervosismo; sono infatti tanti i falli fischiati dagli arbitri con i New Flying Balls (con Lovisotto ancora fermo ai box) che tirano ben 21 liberi in 10 minuti. Per Ozzano a parte i tiri dalla lunetta spiccano i canestri di Chiusolo, mentre Faenza è trascinata da Ballabio e si aggiudica la prima frazione con un parziale di 20 a 17.

Il secondo periodo vede una Sinermatic troppo nervosa soccombere ai nero verdi di coach Serra, che nei primi 5 minuti di quarto scavano un solco inarrivabile per le palle volanti (20-2). Nella seconda metà della frazione i biancorossi riordinano le idee e cominciano a trovare la via del canestro con Bertocco e Folli che riavvicinano i Flying fino al -10 (25-15 il parziale) alla sirena.

Tutto di un altro spessore il terzo quarto, condotto quasi interamente dalla Sinermatic. I canestri di Bedin e Mastrangelo, le triple di Bertocco e Chiusolo portano i Flying anche sul +9. Solo una preghiera da centrocampo sulla sirena di Testa permette a Faenza di ricucire parzialmente il gap, che chiude il periodo sotto di 3 lughezze sul 18 a 21 per i Flying Balls.

Nell’ultimo periodo regna l’equilibrio: nonostante i tanti liberi falliti Ozzano mantiene uno o due possessi di vantaggio per oltre metà quarto, poi nei minuti finali le energie di Faenza sono superiori e con l’ex Iattoni, il giovane Calabrese e un super Ballabio da 27 punti la Rekico timbra il sorpasso. Le ostilità si chiudono con una tripla di Galassi sulla sirena, in un primo momento non convalidata, che però non serve ad Ozzano per aggiudicarsi il periodo. Faenza la spunta 24 a 23.

Prossimo appuntamento fissato per Sabato 10 con la prima partita ufficiale dell’anno. Si gioca a Piadena, con la Sinermatic che alle ore 21 sfiderà la Corona Platina per la prima giornata di Supercoppa “Centenario” LNP.

REKICO FAENZA – SINERMATIC OZZANO 87- 76

Parziali: 20-17; 25-15; 18-21; 24-23

FAENZA: Testa13, Animba 9, Rubbini 9, Marabini ne, Calabrese 11, Ballabio 27, Ly-Lee 5, Filippini 2, Iattoni 6, Fuschini ne, Solaroli 5 All. Serra; Vice Belosi

 

OZZANO: Folli 8, Bertocco 18, Galassi 15, Chiusolo 9, Mastrangelo 9, Bedin 13, Lolli, Lovisotto ne, Okiljevic 2, Guastamacchia 2 –All. Grandi; Vice Pizzi

Commenta
(Visited 12 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.