Solo due punti separano la Cesarano Scafati dalla vittoria

Settima giornata di campionato. La Cesarano Scafati Basket è uscita sconfitta, domenica 8 novembre 2015, dalla sfida di Catanzaro per 69 a 67 contro il Planet Basket. In trasferta, quindi, gli atleti di Coach Iovino non riescono a trovare l’ingranaggio giusto per portare a casa la terza vittoria consecutiva. Nelle precedenti due gare, infatti, i
gialloblù erano riusciti a sconfiggere, senza neanche troppe difficoltà, prima la Stella Azzura Roma e poi lo Scauri Basket.

In Calabria, probabilmente, è mancata quell’esperienza in più, tale da poter ribaltare, definitivamente, le redini della sfida. Nel primo quarto, infatti, il Catanzaro ha subito messo in chiaro le proprie intenzioni, facendo sentire immediatamente la forza del fattore campo ai gialloblù che, però, senza intimorirsi hanno tenuto il colpo anche grazie ad alcune ottime giocate del sempre presente Marko Mlinar, il centro croato che, sin dal primo minuto, ha lottato sotto canestro, rimbalzo su rimbalzo. Alla fine il quarto è terminato 15 a 13 per i padroni di casa.

Nella seconda frazione, invece, dopo l’ingresso in campo di Marco Cucco, playmaker da poco arrivato in casa gialloblù, c’è stata la reazione della Cesarano Scafati Basket che, con un +7, ha fatto tremare le mura del palazzetto catanzarese, chiudendo il secondo quarto con un parziale di 29 a 34.

È dopo la pausa lunga che, però, gli atleti di Coach Iovino subiscono il calo che, poi, sarà determinante per la conclusione della sfida. Nel terzo parziale infatti, i calabresi si portano avanti, dando poche chance di risposta alla Cesarano e ribaltando il risultato, concludendo il tempo con un + 8 che ferma il risultato sul 49 a 46.

Nell’ultima frazione di gioco, molto equilibrata, la Cesarano prova a fare il colpaccio finale in casa Catanzaro e, con la determinazione giusta e, anche grazie alle giocate di Marco Cucco e Nik Petrucci (miglior realizzatore gialloblù di serata con 16 punti) riesce ad arrivare ad un soffio dalla vittoria. La gioia, però, non arriva con gli atleti di Coach Iovino che alla fine sprecano anche l’occasione di effettuare l’ultimo tiro: la gara termina 69 a 67 per Catanzaro.
Risultato che lascia l’amaro in bocca alla Cesarano Scafati Basket ma che, comunque, dimostra il buon tasso tecnico della squadra che, in ogni occasione, sin dalla prima di campionato, riesce sempre ad essere in gara senza farsi schiacciare mai dall’avversario e provando, in ogni modo, a portare a casa la vittoria.

Di seguito il tabellino della gara:

Planet Basket Catanzaro – Cesarano Scafati Basket 69 – 67
(15-13) – (14-21) – (20-12) – (20-23)

Planet Basket Catanzaro: Carpanzano 4, Calabretta, Naso 9, Di Dio 12, Sereni 11, Fratto n.e., Latella 7, Abassi 20, Infelise, Cossari n.e., Rotundo 6. Coach: Orlando Pullano Colao

Cesarano Scafati Basket: Sansone 5, Monacelli 8, Di Capua 4, Mlinar 4, Carrichiello 5, Petrucci 16, Cucco 14, Malpede 2, Sergio 9, Esposito n.e.. Coach: Luigi Iovino

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author