Sovrana Pulizie sconfitta a Valsesia 86-60

GESSI VALSESIA-SOVRANA PULIZIE VIRTUS SIENA 86 – 60 (22-11; 48-32; 65-49)

Valsesia: Savoldelli 9, Gay 16, Cozzoli 12, Mercante 11, Gatti 11, Molteni 2, Lenti 14, Caversazio, Visentin 10, Bertotti 1. All. Albanesi

Sovrana Pulizie: Bianchi, Neri 4, Olleia 7, Lenardon 9, Imbrò 9, Bruno 8, Nepi 3, Nasello 13, Bonelli 3, Mirone 4. All. Braccagni.

BORGOSESIA- Si ferma a quota 4 la serie di vittorie consecutive dela Sovrana Pulizie. La squadra senese perde nettamente al Pala Loro Piana di Borgosesia contro i padroni di casa della Gessi, incappando in una serata storta a 360°. Già nei primi minuti i locali di coach Albanesi prendono in mano il controllo del match. Cozzoli segna 2 triple in un amen, scavando il primo break dell’incontro (10-2). La Virtus prova a rispondere con una tripla di Lenardon e le inziative di Nasello, ma la Gessi non abbassa l’intensità, chiudendo al 10° sul 22-11. Nel secondo periodo gli arancio neri piazzano un parziale devastante di 17-6 volando sul 39-17 a metà tempo. Coach Braccagni è costretto al time-out e dalla panchina esce una Sovrana più convinta. I rossoblù alzano l’intensità difensiva e piazzano un contro-break di 3-15, tornando sul -10 a 1′ dall’intervallo lungo. Nel momento migliore dei senesi, però, Valsesia segna 2 triple incredibili, prima con Savoldelli e poi con Gay, andano al riposo lungo sul +16. Nel terzo periodo la partita è piacevole, con le 2 squadre che si danno battaglia. La Virtus è più attenta in difesa e trova anche la via del canestro con maggiore facilità. Sul -13 a 1” dalla sirena del terzo periodo, Cozzoli tenta il tiro della disperazione da oltre metà campo, che incredibilmente va a segno, tagliando definitivamente le gambe alla Sovrana Pulizie che si ritrova nuovamente a -16. Nell’ultimo quarto, infatti, la compagine di coach Braccagni in pratica non scende in campo, facendosi sommergere dai canetri da fuori dei padroni di casa, che con precisione chirurgica allungano inesorabilmente, chiudendo la contesa sul 86-60 finale. La Virtus esce con una sconfitta attesa contro una formazione molto forte, anche se Bianchi e soci potevano sicuramente fare molto di più.

Prossimo impegno sabato 18 alle ore 21 al PalaPerucatti contro la Computer Gross Empoli.

Commenta
(Visited 21 times, 1 visits today)

About The Author