STAGIONE REGOLARE AL RUSH FINALE: SCAFATI IN TRASFERTA AD AGRIGENTO

Dopo la pausa per le festività di Pasqua, riprende il campionato di serie A2 con il quartultimo turno della stagione regolare. La dodicesima di ritorno sarà una giornata di campionato inusuale per il girone ovest, per il suo inconsueto spezzettamento, che vedrà gli otto incontri previsti spalmati in quattro giorni ed in orari differenti: si comincia sabato 2 aprile con l’anticipo O.R.S.I. Tortona – Assigeco Casalpusterlengo (ore 21:00); altro anticipo è quello di domenica 3 aprile con il solito turno dell’ora di pranzo, dinanzi alle telecamere di Sky Sport, tra Angelico Biella e Bermè Reggio Calabria (ore 14:15); al solito orario delle 18:00 di domenica si terranno le sfide Bcc Agropoli – Paffoni Omegna, La Briosa Barcellona – Novipiù Casale Monferrato, FMC Ferentino – Benacquista Latina e Moncada Agrigento – Givova Scafati; saranno due, infine, gli inediti posticipi, ovvero quello tra Acea Roma e Lighthouse Conad Trapani (lunedì 4 aprile, ore 20:45) e quello tra NPC Rieti e Mens Sana Siena (mercoledì 6 aprile, ore 21:00). Dopo due sconfitte di fila negli ultimi due turni di campionato, la Givova Scafati, dall’alto della sua prima posizione solitaria in classifica, cerca l’immediato riscatto sul difficile parquet del Moncada Agrigento (terzo in graduatoria), con il desiderio di riprendere la marcia interrotta e vendicare la sconfitta subita all’andata a campi invertiti, quando i siciliani, dinanzi alle telecamere di Sky Sport, imposero il primo stop interno stagionale (70-72) ai padroni di casa. Solo quattro punti separano le due società, con quella isolana che, tra le mura amiche, ha vinto appena una gara in più (sette), rispetto a quelle perse finora in stagione (sei), sebbene abbia mantenuto l’intelaiatura della passata stagione agonistica, nella quale ha sfiorato la promozione in massima serie. Anche la guida tecnica è la stessa: coach Franco Ciani, infatti, siede sulla panchina isolana sin dalla stagione 2011/2012, nella quale gli fu affidato il timone della squadra che militava in Div. Naz. B e, dopo aver vinto la Coppa Italia di categoria, ottenne l’immediata promozione in Div. Naz. A; nella stagione 2013/2014, invece, vinse il campionato di serie A2 Silver e approdò nella seconda serie nazionale, conquistandosi la fiducia del club, che lo ha confermato fino alla stagione agonistica in corso.

La squadra, che primeggia nella classifica del girone ovest delle realizzazioni dalla lunga distanza (40% da tre punti), è ben assortita e composta da atleti che farebbero le fortune di qualsiasi altra società, anche di categoria superiore. A partire dai due statunitensi Martin (guardia) ed Eatherton (centro): il colored primeggia nelle statistiche individuali della propria squadra, quale miglior realizzatore (17,1 punti di media) e miglior tiratore da tre punti (44% di media); il secondo, invece, che viaggia a 12,3 punti di media a gara, primeggia nelle statistiche individuali della propria squadra, quale miglior tiratore da due punti (63% di media) e miglior rimbalzista (7,6 rimbalzi di media). Anche gli altri atleti italiani che compongono il quintetto base meritano il medesimo rispetto: Evangelisti (ala piccola) è il secondo miglior realizzatore della squadra (14,9 punti di media) ed è il miglior tiratore di liberi dei suoi (93% di media); Chiarastella (ala grande) è il secondo miglior rimbalzista (6,3 rimbalzi di media); Saccaggi (playmaker) viaggia anch’egli all’invidiabile media punti a gara di 14,9. E pensare che quest’ultimo doveva essere inizialmente la riserva di Piazza (playmaker), il cui rendimento stagionale è stato condizionato da una serie di infortuni, che non gli hanno permesso di dare il suo consueto apporto alla squadra (anche se domenica dovrebbe essere della contesa) e, nonostante ciò, conserva il primato di squadra nella classifica degli assist (4,2 di media). Il centro di scorta è De Laurentiis, una delle promesse del basket nazionale, che in panchina può contare della compagnia di altri giovani di belle speranze, come l’ala piccola Vai, il playmaker di origini stabiesi Mascolo (prelevato a febbraio dalla Manital Torino in serie A), il lungo Visentin, e l’ala piccola Morciano.

Dichiarazione di coach Giovanni Perdichizzi: «Dopo la Coppa Italia, dal punto di vista fisico, abbiamo pagato il dispendio di energie profuso. Tutte le squadre, in questo campionato, hanno avuto un periodo di flessione, che poi è coinciso con alcune sconfitte. Ora però vogliamo concentrarci su quest’ultimo mese di stagione regolare ed arrivare pronti ai play-off, nella migliore posizione di classifica possibile. La gara di Agrigento è molto stimolante, innanzitutto perché è stata la prima squadra a batterci sul nostro campo e vogliamo cancellare quella sconfitta e poi perché vogliamo tornare alla vittoria, per consolidare il primato in classifica e provare a conservarlo fino alla fine. Il gioco di squadra è l’arma più pericolosa dei nostri prossimi avversari, che giocano con lo stesso allenatore da diversi anni ed hanno meccanismi abbastanza consolidati. I due americani Eatherton e Martin sono atleti di grande affidabilità, mentre il nucleo di italiani è cresciuto con coach Franco Ciani e si è amalgamato sempre di più, guidato dal play Piazza. L’organico di cui dispone consente ad Agrigento di rientrare nel novero delle formazioni candidate a vincere i play-off». Dichiarazione dell’ala piccola Federico Loschi: «E’ una partita importante, che sentiamo molto, perché veniamo da due sconfitte consecutive, che ci sono servite per farci ritornare con i piedi per terra e farci aumentare i carichi di lavoro in palestra. Quella di Agrigento è una gara tosta, contro una squadra che in casa gioca una buona pallacanestro e si conosce molto bene. Contro di noi rientrerà dall’infortunio il play Piazza, quindi dovremo stare attenti e giocarcela con tanta voglia di rivalsa, consapevoli di essere un grande gruppo. Coach Ciani è un bravissimo allenatore, che, senza l’infortunato leader Piazza, ha saputo esaltare le caratteristiche di Saccaggi e, nonostante i vari problemi avuti nel corso dell’intera stagione, è riuscito a conservare il terzo posto. La squadra si conosce a memoria e, sia che si trovi avanti o indietro nel punteggio, gioca sempre alla stessa maniera, mostrando grande personalità e sicurezza. Sarà sicuramente una bella sfida tra due ottime squadre»

Arbitreranno l’incontro i sig.ri Masi Andrea di Firenze, Galasso Martino di Siena e Solfanelli Leonardo di Livorno.

La partita sarà trasmessa, oltre che in diretta video streaming dal sito internet della Lega Nazionale Pallacanestro (tramite il servizio “LNP TV Pass”), anche in diretta radiofonica sui 92,50 mhz di Radio Sant’Anna (media partner della Givova Scafati) e in streaming sul sito internet www.radiosantanna.it. Inoltre, sarà possibile assistere al video della gara in differita su TV Oggi (tasto 71 del digitale terrestre) nei giorni di martedì (ore 21:00) e, in replica, mercoledì (ore 15:25).

 

Antonio Pollioso

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author