Stella Azzurra, l'under 19 elite batte l'Uisp Roma

ILCO STELLA AZZURRA VITERBO – UISP XVIII ROMA 68-55 (15-13) (21-15)
(11-17) (21-10)

ILCO ATELLA AZZURRA VITERBO : Boccolini, Piacentini 12, Carusotti, Casanova 15, Fogante 18, Labellarte, Ranucci 3, Riggi R 2, Riggi S, Timperi, D’agostino 18. All. Lillo Ferri

UISP XVIII ROMA : Lorenzin, Pantanella, Piccioni, Scascitelli 13, Sattolo 15, Tembock 4, Sgnaolini 8, Barcebal 5, Marchegiani 6, Buonocore 4. all. Pasqualitti

Ultima della prima fase in casa e la Stella Azzurra vince una buona gare contro la UISP XVIII raggiungendo proprio i romani in classifica e superandoli nella differenza canestri. Per il momento 4° posto nell’attesa dello scontro tra la capolista Cinecitta’ e lo SMIT, che in caso di vittoria dei ragazzi tuscolani confermerà la posizione dei viterbesi.
Primo quarto in equilibrio tra due formazioni speculari che ribattono colpo su colpo con la coppia locale D’Agostino-Casanova in serata di grazia, alla quale risponde sul fronte ospite Sgnaolin. Seconda frazione e i locali creano il primo break dell’incontro con Piacentini che capitalizza due rimbalzi offensivi seguiti da due scorribande di D’Agostino e una tripla di un rapido Ranucci vero metronomo della squadra. Dall’altra parte la UISP è sorretta dalla carica agonistica di
Sattolo e chiude la frazione in rimonta con un vantaggio esiguo da parte dei locali. Si torna dal riposo lungo e la UISP parte meglio alternando difesa a zona e uomo e trovando buone percentuali dalla coppia Sattolo-Scascitelli mentre la Stella, una volta prese le misure, comincia a servire i suoi lunghi con Fogante protagonista sui due fronti e spesso decisivo nel pitturato. Ultima frazione e la partita è ancora tutta da giocare con il risultato in perfetta parità, ma è la Ilco che alza l’asticella in difesa, Ranucci ringhia al pari ruolo e la coppia Fogante-Casanova crea il break decisivo. La UISP si blocca in attacco, saranno solamente 2 i canestri segnati su azione nell’ultimo quarto e Fogante con una tripla chiude la pratica portando la Stella al massimo vantaggio + 14. Ultimi due minuti e si gioca per la differenza canestri
con la UISP che recupera fino al -9, ma poi una volta raggiunto il bonus, manda spesso i ragazzi di coach Ferri in lunetta: i vari Casanova, Piacentini e Fogante hanno mano ferma con l’incontro che termina con un rassicurante + 13 per i ragazzi di Viterbo. Ora un paio di settimane di pausa e poi si ricomincerà con la seconda fase .

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author