Stella Azzurra Viterbo in casa della Smit, vietato distrarsi per coach Fanciullo

CONTRO SMIT CON L’OBBLIGO DI NON DISTRARSI

Scende in campo stasera la Stella Azzurra impegnata nella Capitale contro la SMIT Roma Centro. Gli avversari dei viterbesi occupano l’ultimo posto in graduatoria avendo riportato due sole vittorie nell’arco del campionato sin qui disputato e lottano per riagganciare un posto nei play out per potersi giocare la permanenza nella categoria. Viterbo invece viaggia in posizione di vertice con una striscia positiva di sette risultati utili nelle altrettante ultime partite.

La squadra romana che ha in Ligas, Corvo, Vignolo, Spinosa, Abbruciati, Berrettoni e Ferrari i suoi migliori elementi, si è rinforzata nel mercato invernale con l’arrivo di Federico Cara, esperta guardia proveniente dall’Atletica Basket Putignano, il cui apporto sarà certamente importante nell’economia del gioco del team di coach Iannucci.

Viterbo dovrebbe poter contare su tutto il suo roster completo, schierando Price, De Gregorio, Berto, Navarra, Rogani, Rovere, Baldelli, Meroi, Pebole, Rubinetti, Piazzolla e Casanova.

“Questo è un campionato complicato che non ammette distrazione alcuna – dichiara coach Fanciullo – perché ogni partita ha le sue specifiche difficoltà. Non dobbiamo in alcun modo guardare la classifica. In campo si va sempre per dare il massimo indipendentemente dalla posizione dell’avversaria. La SMIT non ha nulla da perdere, considera ogni partita fondamentale per tentare di salvare una stagione, gioca in casa e vorrà fare un’ottima gara contro di noi. I ragazzi sanno benissimo che non sono ammissibili distrazioni o cali di tensione, anche perché dobbiamo cercare di arrivare alle ultime gare del ritorno nella migliore posizione possibile, visto che le ultime sei sfide saranno contro le più forti del girone. A Roma dovremmo giocare un’altra partita di concentrazione ed attenzione, così come abbiamo fatto negli ultimi impegni che abbiamo affrontato”.

Palla a due al Tellene di Roma alle 18,15 sotto la direzione di Zambotto di Cantalice ed Aloisi di Rieti.

Ufficio stampa Viterbo

Commenta
(Visited 32 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.