Su Stentu Sestu-Argomm Iseo 67-62, la sconfitta relega l'Iseo all'ultimo posto

SU STENTU SESTU 67-62 ARGOMM ISEO

(15-06; 22-24; 15-20; 15-12)

Accademia Basket Sestu: Varrone 4, Graviano 9, Elia 6, Pilo 8, Trionfo 22, Villani 6, Laguzzi 8, Melis 0, Passaretti 4, Cabriolu ne. All.: M.A. Sassaro.

Basket Iseo: Azzola 6, Leone 7, Ghitti ne, Acquaviva 6, Saresera 1, Prestini 16, Veronesi, Scuratti, Crescini 23, Giorgi 3. All.: M. Mazzoli.

Note – Parziali: 15-06; 37-30; 52-50 e 67-62. Tiri da due: Accademia Basket Sestu 18/36 – Basket Iseo 18/37. Tiri da tre: Accademia Basket Sestu 04/14 – Basket Iseo 05/15. Tiri liberi: Accademia Basket Sestu 19/23 – Basket Iseo 11/17. Rimbalzi: Accademia Basket Sestu 08 – Basket Iseo 11 Assist: Accademia Basket Sestu 04 – Basket Iseo 09. Palle perse/recuperate: Accademia Basket Sestu 14/09 – Basket Iseo 19/03. Stoppate fatte: Accademia Basket Sestu 02 – Basket Iseo 00. Falli commessi: Accademia Basket Sestu 09 – Basket Iseo 20. Uscito per falli Scuratti (BI) al 27’47” (49-43). Fallo tecnico alla panchina dell’Accademia Basket Sestu al 22’12” (40-35). Fallo antisportivo a Veronesi (BI) al 29’55” (51-50). Spettatori presenti 150 circa.

Il Basket Iseo torna dalla lunga trasferta sarda con una sconfitta (67-62) che fa male sia per la classifica che per il morale. Doveva essere la partita del rilancio ma i gialloblu partono troppo molli dando coraggio all’Accademia Basket Sestu che davanti al pubblico amico voleva rifarsi dal pesante KO di mercoledì nel recupero della terza giornata, il lungo inseguimento porta al pareggio di metà terzo periodo e inizio ultimo quarto ma mai è arrivato il sorpasso che poteva portare alla svolta. Alla palla a due l’Argomm, sempre senza il giovane Piantoni, si schiera con Leone, Acquaviva, Azzola, Prestini e Scuratti mentre coach Sassaro propone Graviano, Villani, Trionfo, Laguzzi e Varrone.

L’avvio è di quelli che non ci si aspetta, nei primi minuti sul parquet si vede solo la squadra di casa che spinta da Varrone e Trionfo trova a metà quarto un 8- 0 che ha dell’incredibile. Arriva anche il meno dieci prima di vedere un canestro dell’Argomm che si materializza al 05’59” grazie a Prestini, subito dopo l’ala gialloblu infila il quarto punto iseano. In attacco si fa una fatica inimmaginabile mentre dall’altra parte del campo il Su Stentu pur non essendo preciso ritrova il più dieci al minuto nove con i canestri di Graviano e Villani (14-04). Prestini infila il suo terzo canestro personale che rimpingua il magro bottino dei sebini ma il primo quarto si chiude sul 15-06 dopo l’1/2 di Laguzzi.

Il secondo periodo si apre con il 6-0 firmato Crescini e Prestini, l’ingresso dell’esterno gialloblu porta quella grinta e voglia necessaria per provare la rimonta. La tripla di Elia risveglia la squadra di casa che poco prima di metà quarto trova il vantaggio in doppia cifra (27-16) grazie ai canestri di Trionfo, Laguzzi e Passaretti mentre per i gialloblu i quattro punti arrivano grazie al 2+1 di Crescini e all’1/2 di Saresera. Sotto la spinta di Crescini il gap si assottiglia e a circa due minuti dal lungo riposo Leone trova il meno cinque (31- 26), ma subito dopo il play sebino commette il terzo fallo ed esce. Elia e Passaretti provano un nuovo allungo con Crescini che tiene a contatto l’Argomm dalla lunetta per il 37-30 di metà partita.

All’uscita dagli spogliatoi c’è subito il 3/3 di Trionfo, però ora c’è un Basket Iseo diverso che approfittando anche del tecnico fischiato alla panchina di casa infila un parziale di 10-0 che al 24’24” rimette la situazione in perfetto equilibrio (40-40). Crescini continua ad essere una spina nel fianco della difesa di casa e con l’aiuto di Prestini l’aggancio è realtà. Appena l’attacco si ferma però sono guai e il Su Stentu torna avanti con i canestri di Pilo e Trionfo, l’Argomm perde Scuratti per falli ma resiste e al 27’53” con il tiro alla media di Prestini è sotto solamente di quattro punti (49-45). Dopo il canestro di Pilo c’è il 5-0 gialloblu con Giorgi, Azzola e Leone che vale il 51-50 a poco dalla fine del terzo quarto. Nei pochi secondi che restano c’è l’antisportivo fischiato a Veronesi, i sardi non ne approfittano a pieno perché dopo il libero di Graviano non riescono a mettere a frutto l’azione supplementare così al minuto trenta il tabellone dice 52-50 Accademia Basket Sestu.

Ultimi dieci minuti che si aprono con una serie infinita di errori al tiro, al 32’07” ecco il canestro di Azzola che vale il 52-52. Il Basket Iseo ha ben quattro volte la palla in mano per trovare il primo vantaggio di giornata ma tra perse, falli in attacco e scelte poco oculate il sorpasso non avviene. La tripla di Villani rimette in moto la squadra di casa che allunga ulteriormente grazie 2/2 di Graviano (57-52 di metà quarto). Acquaviva entra in partita con il 2+1 che tiene vive le speranze gialloblu ma Trionfo infila cinque punti che danno la svolta definitiva all’incontro (62-55 del 37’15”). A poco meno di due minuti dalla sirena il canestro di Crescini su assist di Prestini vale il meno quattro ma oramai è troppo tardi perché la partita si trasforma in una tonnara con Pilo e Graviano bravi ad allungare per il 67-62 della sirena. Prestazione troppo brutta per essere vera ma l’Accademia Basket Sestu ha meritato la vittoria per la maggiore voglia messa sul parquet, il Basket Iseo ora è solo all’ultimo posto in classifica e deve meditare su come uscire da questa brutta situazione. La prima occasione è per sabato prossimo quando al PalAntonietti arriva il Basket Lecco.

Comunicato a cura di Bruno Girelli

Commenta
(Visited 15 times, 1 visits today)

About The Author