Su Stentu Sestu, Palmas: "Stiamo bene. Dobbiamo pensare prima di tutto a noi stessi"

Le due vittorie consecutive ottenute contro Costa Volpino e Crema hanno ridato ossigeno al Su Stentu Sestu, ora più che mai determinato a conquistare la permanenza nel campionato di Serie B. Domenica pomeriggio al PalaMellano i Pirates cercheranno di allungare la striscia vincente nel match contro l’Hikkaduwa Milano, formazione ricca di fisicità e talento che è reduce dalla sconfitta all’ultimo tiro contro la Baltur Cento.

 

La squadra sta bene – dice Luca Palmas, assistant coach del Su Stentu – soprattutto dal punto di vista mentale. I successi ottenuti nelle ultime due settimane ci hanno dato positività e autostima, mentre dal punto di vista tecnico sono stati apprezzabili i miglioramenti difensivi”. E poco importa se la vittoria di Iseo a Vicenza ha leggermente attenuato l’entusiasmo per l’impresa del PalaCremonesi: “Dobbiamo prima di tutto guardare a noi stessi e al nostro percorso di crescita – osserva il tecnico – senza sperare troppo nelle sconfitte disavventure altrui.” Anche perché a Crema i biancoblu hanno dimostrato ancora una volta di avere le carte in regola per poter competere contro chiunque: “Domenica siamo partiti fortissimo in zona d’attacco – prosegue – trovando delle ottime percentuali al tiro. Nel secondo tempo, invece, abbiamo gestito bene il ritorno degli avversari, serrando le fila in difesa. E’ chiaro, poi, che aver aggiunto al roster due terminali offensivi di grande impatto come Scodavolpe e Samoggia ci ha dato una grossa mano”.

 

Domenica i sestesi proveranno a ripetersi al cospetto dell’Urania, formazione che occupa il decimo posto in classifica con 16 punti. Protagonisti di un inizio di stagione piuttosto altalenante, anche a causa dei tanti infortuni, pian piano i meneghini hanno ripreso quota. Importanti, in questo senso, sono stati gli arrivi di coach Eliantonio in panchina e di Motta nel reparto esterni, oltre al rientro di Ghiacci dopo un lungo stop. “Milano è quasi una squadra di prima fascia – aggiunge Palmas – che si è ripresa dopo un momento difficile e che ora sta attraversando un buon momento di forma. Possono contare su molti singoli d’impatto, a cominciare da Paleari (miglior realizzatore di squadra con 15.9 punti di media, ndr) per proseguire poi con Tortù, Ferrarese e Ingrosso. Valgono senz’altro molto più del decimo posto in classifica, e domenica arriveranno a Sestu per inseguire un posto nei playoff. Sarà una battaglia, e noi non ci tireremo certamente indietro”.

 

Lo staff tecnico dell’Accademia ha lavorato a lungo su una delle possibili chiavi tattiche dell’incontro: “La gestione del ritmo – ammette – l’Urania proverà senz’altro a giocare una gara dall’alto numero di possessi, mentre noi dovremo essere bravi a tenerli sotto media. Per questo motivo cercheremo di ripartire dall’ultimo quarto difensivo di Crema”.

 

Nella gara d’andata, giocata al PalaIseo lo scorso 6 novembre, i Pirates ebbero la meglio per 66-67, ottenendo la prima, storica vittoria in Serie B. In quel caso il top scorer fu Nicola Elia, autore di 17 punti personali.

 

Palla a due domenica 19 febbraio alle 15 al PalaMellano di via Ottaviano Augusto a Sestu (CA). Gli arbitri designati sono i signori Stefano Barlani e Dario Di Gennaro di Roma. La gara verrà ripresa dalle telecamere di DirectaSport e sarà trasmessa in differita a partire da lunedì sul sito www.directasport.it.

Comunicato a cura di Uffici Stampa DirectaSport

Commenta
(Visited 29 times, 1 visits today)

About The Author