Su Stentu Sestu, Sassaro: "Siamo in difficoltà, ma faremo del nostro meglio con Faenza"

Il netto ko all’esordio contro la Virtus Padova ha inevitabilmente lasciato l’amaro in bocca. Il Su Stentu Sestu, però, ha già messo da parte la falsa partenza per dedicarsi al prossimo ostacolo sul cammino verso la salvezza: la Rekico Faenza.

Reduci da due annate positive, con una promozione dalla Serie C e una convincente salvezza, gli emiliani costituiscono uno scoglio davvero difficile da superare. Un po’ per il valore del roster, che rispetto allo scorso anno si è rinforzato grazie all’innesto del playmaker Perin, del “gigante” Di Coste (2,18 m) e dello swingman Donadoni (tra i migliori marcatori dell’ultima C Gold lombarda), un po’ per le assenze che rischiano seriamente di ridurre all’osso l’organico sestese. Già, perchè oltre alla defezione di Pilo, i biancoblu potrebbero presentarsi al PalaCattani senza altri due elementi fondamentali come TrionfoMelis, entrambi alle prese con la febbre.

Una vera disdetta per coach Marco Sassaro, che cerca comunque di guardare oltre: “Proveremo a fare del nostro meglio – dice il tecnico -, anche se rinunciare a tre giocatori così importanti ci mette in una condizione di evidente difficoltà. Ad ogni modo, in settimana abbiamo cercato di preparare la partita nel migliore dei modi. Perdere in quel modo contro Padova ci ha dato fastidio, ma è stato meglio affrontare subito l’impatto con la categoria, per quanto duro possa essere stato.”

Reduce, un po’ come i Pirates, da una brutta prestazione all’esordio (-15 contro la neopromossa Scandiano), la Rekico rappresenta forse l’avversario peggiore da affrontare in questo momento: “Faenza è una squadra tosta – prosegue Sassaro -, ben allenata e con giocatori importanti per la categoria. Per di più vorrà riscattarsi di fronte al proprio pubblico dopo la sconfitta di domenica scorsa. Sarà complicato, ne siamo consapevoli, ma ci proveremo.”

Fonte: Uffici Stampa DirectaSport

Commenta
(Visited 11 times, 1 visits today)

About The Author