Straordinaria impresa della Cesarano in trasferta a Palermo

Si è conclusa con una straordinaria vittoria la prima giornata di ritorno di Serie B per la Cesarano Scafati Basket che, in trasferta a Palermo, ha vinto per 77-78 contro la Nuova Aquila, squadra tra le più esperte del girone e sicuramente tra le favorite per la vittoria finale che, però, si è dovuta arrendere, seppur di 1 solo punto, davanti alla grinta e al cuore degli uomini allenati dal Coach Luigi Iovino. La straordinaria impresa, inoltre, vale la nona vittoria consecutiva per i gialloblù che, in questo modo, si candidano anch’essi tra i favoriti per rientrare tra le prime tre posizioni del girone C del campionato di Serie B.

La sfida, naturalmente, non è stata tra le più facili per gli atleti della Cesarano. La partita, iniziata con 5 minuti di ritardo a causa di un canestro irregolare, vede entrambe le squadre in gran forma che, sin dal primo minuto di gioco, partono alla grande. Il quintetto Cesarano vede Vincenzo Di Capua play, Carrichiello, Petrucci, Sergio e Mlinar. Per gli avversari in quintetto ci sono Requena, Stella, Antonelli, Rizzitiello e Cozzoli, quest’ultimo sin dalle prime azioni ha subito creato problemi. Straordinaria è la partenza del gialloblù Biagio Sergio che, solo nei primi 10 minuti mette a segno ben 16 pt. Sarà lui, alla fine, il top scorrer della gara con ben 27 punti all’attivo. Il primo quarto terminerà con il risultato ancora in bilico, fermo sul 24-26.

La seconda frazione di gioco vede un inizio non dei migliori per la Cesarano con il Coach Luigi Iovino, appena dopo pochi minuti, costretto a chiamare timeout. Come ormai accade da diverse gare, dopo il colloquio il panchina, al rientro in campo la musica cambia immediatamente. Tra i protagonisti di questa piccola “rinascita” ci sono Di Capua e Mlinar, i quali mettono a segno, entrambi, 6 punti consecutivi a testa. La Cesarano ora ci crede. Finale di quarto 41-44 per gli ospiti.

Anche la terza frazione parte male per i gialloblù che, però, questa volta non riescono a rialzare la china. Questo, infatti, risulterà l’unico parziale che la Nuova Aquila vincerà (per 21-16). Tra i fautori di questo sprint palermitano, sicuramente Antonelli, il quale va a segno ripetutamente. Intanto, nelle fila della Cesarano, continua lo show di Biagio Sergio che mette a segno altre due triple, di cui una con fallo. Il quarto, però, termina 62-60 per i padroni di casa.

Ultimo quarto di grande lotta a Palermo, con nessuna delle due squadre che vuole mollare. Coach Iovino lascia in panchina Mlinar e Sergio, per poi lanciarli nella mischia negli ultimi minuti, mentre Nik Petrucci decide di fare tutto da solo, e negli ultimi 10 minuti mette a segno ben 11 pt che risulteranno senza dubbio decisivi per la vittoria finale.
L’ultimo possesso è di Palermo che sbaglia il tiro, mancano 3 secondi, naturalmente a catturare il rimbalzo è Biagio Sergio che, così facendo, corona una sensazionale prestazione. La gara termina per 77-78 in favore della Cesarano Scafati Basket che porta a quota 9 il bottino delle vittorie consecutive e costringe alla sconfitta, per la prima volta in casa, la Nuova Aquila Palermo, formazione tra le favorite per la vittoria finale del campionato. Vola la Cesarano.

Di seguito il tabellino della gara:
Nuova Aquila Palermo – Cesarano Scafati Basket 77-78
(24-26) – (17-18) – (21-16) – (15-18)

Nuova Aquila Palermo: Requena 7, Stella 6, Azzaro 2, Cozzoli 24,
Antonelli 8, Merletto 11, Di Emidio 4, Rizzitiello 13, Urbani n.e., Ondo
Mengue 2. Coach: Gianluca Tucci

Cesarano Scafati Basket: Sansone, Monacelli 3, Di Capua 13, Mlinar 10,
Carrichiello 4, Petrucci 16, Massimino n.e., Malpede, Cucco 5, Sergio
27. Coach: Luigi Iovino

È doveroso congratularsi, inoltre, con la Nuova Aquila Palermo per la sportività con la quale ha disputato la partita e con l’elogio rivolto alla Cesarano, pubblicato in via ufficiale al termine della gara, nel quale si legge: “Vince una grande Scafati”.

BIAGIO ADINOLFI

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author