Su Stentu, la salvezza passa anche da Faenza

Ancora una big sulla strada del Su Stentu Sestu. Dopo la sconfitta sul campo della Broetto Padova, i bianco blu dovranno vedersela contro un altro avversario che sta viaggiando spedito verso i playoff: la Rekico Faenza. I Raggisolaris, quinti in classifica con 20 punti (bilancio di 10 vittorie e 6 sconfitte), non stanno però vivendo il miglior periodo della stagione, come testimoniano le tre battute d’arresto incassate negli ultimi quattro turni. La scorsa settimana, inoltre, i faentini hanno avuto le meglio della Bmr Scandiano soltanto grazie a una prodigiosa rimonta nell’ultimo quarto di gioco. I Pirates, dunque, ci proveranno, consapevoli che un eventuale successo sarebbe comunque una grande impresa. Perché, risultati dell’ultimo mese a parte, Faenza è squadra di alto profilo, che può vantare ottimi elementi come l’ala Riccardo Iattoni (top scorer con 13.7 punti di media), il playmaker Marco Perin (11.8 personali a partita) e la guardia Daniele Casadei (10).

I Pirates hanno già avuto un saggio della forza dei Raggisolaris lo scorso 9 ottobre, quando, al PalaCattani, subirono una larghissima sconfitta (69-37 il finale): “Fu una bella batosta – ricorda Mauro Passaretti, centro dei Pirates – noi avevamo qualche assenza importante, ma loro giocarono davvero in maniera esemplare, dimostrando fin da subito di poter essere una pretendente ai playoff”. Rispetto ad allora i sestesi hanno compiuto tanti passi in avanti, anche se non mancano ulteriori margini di miglioramento: “Nel prosieguo del campionato – aggiunge – abbiamo dimostrato di poter tenere il ritmo delle migliori squadre del girone, specialmente in casa. Quello che ci manca, però, è la costanza. La qualità dei nostri avversari è talmente alta che basta un black out di pochi minuti per mandare in fumo una buona prestazione. Se vogliamo vincere contro squadre di fascia alta non possiamo assolutamente permetterci dei passaggi a vuoto. Domenica contro Faenza non partiamo battuti: faremo del nostro meglio e sono sicuro che verrà fuori una bella sfida”.

Classe 1993, Passaretti veste la canotta dell’Accademia dal 2012, anno in cui venne prelevato dal Basket Decimo. E in questa stagione – come molti dei suoi compagni – ha avuto modo di esordire in Serie B: “E’ una bella soddisfazione per me – afferma – indipendentemente dal minutaggio sto riuscendo a tenere il campo e a dare il mio contributo alla squadra. La salvezza? Sono fiducioso – conclude – da metà classifica in poi non ho visto squadre così tanto superiori a noi”.

Palla a due domenica 22 gennaio alle 18 al PalaMellano di via Ottaviano Augusto a Sestu (CA). Arbitreranno i signori Francesco Di Luzio di Cernusco sul Naviglio (MI) e Elena Colazzo di Milano. La partita verrà ripresa dalle telecamere di DirectaSport e sarà visibile a partire da lunedì sul sito www.directasport.it.

Commenta
(Visited 38 times, 1 visits today)

About The Author