Su Stentu Sestu, c'è Padova all'esordio

La promozione conquistata lo scorso 4 giugno, dopo gli indimenticabili 40 minuti contro Firenze, rimarrà per sempre uno straordinario ricordo. Che ora, però, è bene riporre nel cassetto. Già, perchè a partire da domenica il Su Stentu Sestu dovrà cimentarsi in un’impresa, se possibile, ancor più ardua: conquistare la salvezza nel terribile girone B della terza divisione nazionale.

Il primo scoglio da affrontare per i Pirates si chiama Broetto Padova, solida compagine che punta a migliorare il risultato dell’ultima stagione, quando – da neopromossa – è riuscita a staccare il pass per i playoff grazie a un prodigioso girone di ritorno fatto di 11 vittorie e sole 4 sconfitte. Un avversario senza dubbio ostico, che nel corso dell’estate ha perso il proprio capitano (l’ex Dinamo Leonardo Busca), ma che è riuscito a portare a casa Claudio Nobile, tra i migliori lunghi, per rendimento, dello scorso torneo. «In un ipotetico ranking – spiega il coach dell’Accademia Marco Sassaro -, la Virtus arriva subito dopo le grandi corazzate del campionato. E’ un’ottima squadra, che rispetto all’ultima annata, già positiva, è riuscita ad aggiungere ulteriore qualità grazie all’innesto di Nobile».

Massimo Friso, tecnico dei veneti, sta facendo i conti con i problemi fisici di Stojkov e Canelo, che hanno saltato gli ultimi impegni di pre-season, «ma Padova ha tanti giocatori di valore – aggiunge Sassaro -, e ne cito due in particolare: Crosato e Lazzaro, che a mio avviso sono le vere chiavi tattiche della squadra».

Per l’Accademia si preannuncia una gara complicata soprattutto sotto le plance, dove sarà necessario arginare la fisicità dei neroverdi: «Abbiamo lavorato a lungo su questo aspetto – dice ancora l’allenatore dei Pirates -, dovremo necessariamente collaborare sia in attacco che in difesa per non lasciare soli i nostri lunghi». Oltre agli aspetti tattici, decisivo sarà anche il fattore emotivo. E nel catino infuocato del PalaMellano, Villani e compagni sono pronti a gettare il cuore oltre l’ostacolo:L’ho detto ai ragazzi in allenamento – racconta Sassaro -:domenica pomeriggio voglio vedere una squadra pronta a gettarsi su ogni singolo pallone. Ma non ho dubbi chi sarà così. Tutti, a cominciare dai reduci della promozione, sanno quanto è importante difendere questa categoria».

Lo staff biancoblù ritroverà Melis, che verrà aggregato alla squadra nonostante le condizioni ancora non perfette. Da valutare, invece, la disponibilità di Vaccargiu.

Palla a due domenica 2 ottobre alle 15 al PalaMellano di via Ottaviano Augusto a Sestu (CA). Arbitreranno i signori Roberto Corbari di Cremona (CR) e Matteo Colombo di Cantù (CO).

Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author