Su Stentu Sestu, la carica di capitan Villani: "Venderemo cara la pelle"

Il ko nel turno infrasettimanale contro la lanciatissima Orzinuovi è ancora fresco, ma il Su Stentu Sestu ha già voltato pagina ed è pronto a tornare nel catino del PalaMellano per affrontare il Basket Lecco.

I Pirates, a secco da quattro giornate, hanno assolutamente bisogno di muovere la classifica, anche se la Gimar rappresenta un cliente davvero ostico. I lombardi veleggiano infatti in zona playoff con 14 punti (bilancio di 7 vittorie e 4 sconfitte), e sono determinati a cancellare lo stop di giovedì sera sul campo dell’Aurora Desio.

Gli uomini di coach Massimo Meneguzzo possono contare sulla solidità del lungo (ex Varese in Serie A) Jacopo Balanzoni, il miglior giocatore del roster sotto il profilo statistico con 11.8 punti e 7.3 rimbalzi. Cifre importanti stanno arrivando però anche dal play/guardia Todeschini (10.6 punti e 5.3 assist) e dall’esterno Michele Peroni (9.9 personali), giocatore che l’Accademia conosce bene per averlo incontrato nel campionato di DNC 2013/14, quando indossava la canotta della Fortitudo Viterbo.

Fabio Villani, capitano del Su Stentu, presenta la gara partendo dai 40 minuti di Orzinuovi: «Abbiamo fatto bene nel primo tempo – dice – portandoci all’intervallo lungo sotto di appena 6 punti. Dopo di che abbiamo accusato un calo, che è coinciso con un momento di grande produttività offensiva dei nostri avversari. In quel momento abbiamo subito un parziale che ha spaccato definitivamente la partita”. L’insegnamento è chiaro: “Dobbiamo assolutamente giocare concentrati per tutta la partita – aggiunge – evitando dei passaggi a vuoto che non possiamo permetterci, visto che quasi sempre abbiamo a che fare con squadre più talentuose di noi. Lecco è una squadra di ottimo livello, inoltre giocare pochi giorni dopo una lunga trasferta non è il massimo. Ma non cerchiamo scuse: abbiamo bisogno di fare punti, e domenica venderemo cara la pelle».

Commenta
(Visited 43 times, 1 visits today)

About The Author