Su Stentu Sestu, la carica di coach Sassaro: "Da qui alla fine ogni gara è come una finale"

Ha bisogno di continuità il Su Stentu Sestu, che dopo l’importantissimo successo di domenica scorsa contro la Vivigas Costa Volpino andrà a caccia di punti sul campo della Pallacanestro Crema nella ventesima giornata del campionato di Serie B.

L’obiettivo primario dei Pirates è quello di incamerare una vittoria che permetta di staccare in classifica il Basket Iseo, anche se la trasferta lombarda si preannuncia difficile. Un po’ per l’indiscutibile forza dell’avversario, che sta cercando di difendere la propria posizione nella griglia playoff dall’assalto di Desio e Milano, un po’ per gli acciacchi che rischiano di ridurre la rotazione di coach Sassaro.  Le riserve sull’impiego di Laguzzi (uscito anzitempo nella partita contro Alto Sebino a causa di un problema al polpaccio), Samoggia e Pilo verranno sciolte solo all’ultimo momento. Tutti e tre, inutile dirlo, proveranno a esserci, ma – vada come vada – il Su Stentu rifiuta gli alibi e lancia la sfida: «Ne abbiamo in settimana – dichiara il tecnico bianco blu – da qui al termine del campionato affronteremo ogni partita come se fosse una finale, senza fare troppi calcoli sulla forza dell’avversario o sulle eventuali assenze. Crema è indubbiamente una squadra forte, che è stata in grado di mettere in difficoltà squadre di primo livello nonostante l’infortunio di Pasqualin. Ma un successo, per noi, sarebbe davvero importantissimo, e non lasceremo nulla di intentato».

Ottava in graduatoria con 20 punti, la formazione di coach Baldiraghi ha il proprio miglior realizzatore nella guardia Davide Liberati, che sta realizzando 14.8 punti di media a partita. Ma è forse nel reparto lunghi che Crema vanta i propri pezzi più pregiati. A cominciare dal pivot (ex Verona in A2) Davide Bozzetto, primo tra i rimbalzisti del girone con 10.5 carambole catturate a partita. Assieme a lui nel pitturato agisce l’ex Fortitudo Bologna Thomas De Min, che sta invece viaggiando 12.1 punti e 6.6 rimbalzi di media. «Bozzetto è un giocatore che mi piace parecchio – aggiunge – un lungo moderno che in questo girone può certamente spostare gli equilibri. La batteria esterni, invece, oltre ad avere tanti punti nelle mani può vantare un alto tasso di fisicità. I pericoli, in ogni caso, arriveranno davvero da tantissimi fronti. In Serie B non ci si può certo permettere di preparare la partita solo su due giocatori».

La vittoria su Costa Volpino è stata accolta con un grande sospiro di sollievo dal coach dell’Accademia. Non solo per i punti incamerati in classifica, ma anche per i tanti segnali positivi – sia tecnici che di atteggiamento – mostrati nei 40 minuti del PalaMellano: «La squadra – analizza ancora Sassaro – ha accettato una proposta collettiva: ognuno si è riappropriato del proprio ruolo. Abbiamo visto Villani fare la voce grossa in difesa, Elia lottare in difesa contro Pilotti nel momento decisivo della partita, Passaretti e Cabriolu portare minuti di qualità in uscita dalla panchina, e così via. La prestazione di squadra ha indubbiamente beneficiato di questo aspetto, e ora proveremo a proseguire sugli stessi binari».

Palla a due domenica 12 febbraio alle 15.30 al Palazzetto Cremonesi di Crema (CR). Gli arbitri designati sono Mirko Moreno Di Franco di Dalmine (BG) e Michel Bavera di Desio (MB).

Commenta
(Visited 43 times, 1 visits today)

About The Author