Successo esterno per Venezia contro la Reggiana

Parziali 14-27; 46-39; 64-61

Grissin Bon: J. Wright 20, Bonacini ne, Candi 3, White 21, Markoishvili 2, C. Wright 24, Cipolla ne, Cervi 6, Nevels, De Vico. All. Menetti.
Umana Reyer: Haynes 18, Peric 18, Johnson 13, Sosa 4, Tonut 5, Daye 15, De Nicolao 2, Bolpin ne, Ress ne, Biligha 1, Cerella, Watt 5. All. De Raffaele.

Al termine di una vera e propria battaglia sportiva, l’Umana Reyer espugna il difficilissimo parquet del PalaBigi di Reggio Emilia e, con il 76-81 sulla Grissin Bon mantiene il secondo posto, rispondendo alle vittorie di Milano e Brescia. A cinque giornate dal termine della regular season, i playoff sono matematici!

Bramos come previsto non ce la fa e, nel consueto ballottaggio tra stranieri, in tribuna va Jenkins, con Johnson in quintetto con Haynes, Cerella, Daye e Watt e autore dei primi due punti. L’avvio è molto preciso per entrambe le squadre, con le triple di Johnson e Daye che valgono il pareggio a quota 8 dopo 2’, poi l’Umana Reyer continua a colpire dall’arco (4/5), allungando sull’8-14 al 4’30” con sei punti di Haynes. E’ ancora Haynes da tre, dopo un incredibile canestro di Johnson, a dare il massimo vantaggio (14-21) agli orogranata, che tirano 5/6 da 3 e 3/4 da 2, con time out reggiano dopo 6’30”. L’inerzia, però, non cambia, con la difesa veneziana che non subisce canestri negli ultimi 3’40” e l’ottimo impatto di Peric sul match porta l’Umana Reyer al primo intervallo avanti 14-27.

In avvio di secondo quarto, Tonut risponde con la tripla aperta al canestro di Chris Wright e al libero di White, ma, dal 17-30 dell’11’30”, Reggio Emilia, trascinata proprio da questi due giocatori, lima punto su punto, fino al 28-31 del 14’. Un gioco da tre punti di Watt torna a muovere il punteggio orogranata (28-34 al 14’30”), ma una tripla di tabellone di Candi ridà fiducia alla Grissin Bon, che impatta a quota 35 con White e poi, dopo una stoppata di De Vico su Peric, passa avanti sul 37-35 al 17’, con time out di coach De Raffaele. Al rientro in campo, Peric impatta (37-37 al 18’), ma il terzo fallo di Daye apre un finale di tempo nuovamente di marca reggiana, in cui si esalta anche Julian Wright. Per l’Umana Reyer arrivano solo due punti, con i liberi di Johnson al 19’30”, poi Markoishvili fa 2/3 dalla lunetta e, all’intervallo lungo, è 46-39.

Al rientro dagli spogliatoi, l’Umana Reyer alza l’intensità difensiva e, nonostante il 51-43 per Reggio Emilia al 22’, riesce a mettere la freccia pressando a tutto campo e trovando in attacco uno strepitoso Daye: il parziale di 0-9 che porta gli orogranata avanti sul 51-52 al 24’ è infatti interamente firmato dal numero 9, con quattro liberi, un canestro in step back e la tripla del sorpasso. I due Wright riportano avanti la Grissin Bon (54-52 a metà quarto), poi è Julian il protagonista assoluto, ma l’Umana Reyer trova vari giocatori (Johnson, De Nicolao e Daye) per rispondere colpo su colpo (60-59 al 27’30”). Quattro di fila di Cervi costringono la panchina veneziana al time out sul 64-59 al 28’30”, poi, nell’ultima azione del periodo, Sosa trova il canestro del 64-61.

Le squadre iniziano a sentire la stanchezza, ma gli orogranata si confermano grande squadra, trovando nuovi protagonisti. Cinque di fila di Haynes danno il sorpasso (64-66) al 32’, poi cinque di Peric l’allungo (66-71) con time out reggiano al 34’30”. L’Umana Reyer difende al meglio e, dopo due liberi di Sosa, altri quattro di Peric (che si fa sentire anche a rimbalzo) segnano il +7 (70-77 al 37’30”). White e Julian Wright riportano i padroni di casa ad un solo possesso (74-77) all’ingresso negli ultimi due minuti, poi un po’ di imprecisione dalla lunetta (1/2 di Peric, 1/2 di Haynes, 0/2 di Tonut) impediscono di chiudere la partita, nonostante Reggio Emilia non trovi più la via del canestro. A -14”, Chris Wright mette i due punti del 76-79: ci pensa comunque ancora Peric (sbagliando il primo tentativo, ma segnando in tap-in sul rimbalzo offensivo) a chiudere i giochi sul 76-81 a 4” dalla sirena.

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author