Successo importante per la Cesarano Scafati che avvicina i play-off

Sono stati sicuramente quattro quarti avvincenti per i tifosi gialloblù accorsi al Palamangano che hanno potuto assistere alla straordinaria vittoria della Cesarano Scafati Basket contro il Mastria Vending Catanzaro per 74-63.
Una sfida subito in discesa per gli uomini di Coach Iovino che oltre a portare a casa la vittoria, sono riusciti a mantenere il vantaggio per l’intera partita. È una pietra miliare, la vittoria di questa sera, per il raggiungimento dell’obiettivo playoff da parte della Cesarano che, infatti, ottiene 2 punti fondamentali proprio contro una delle rivali dirette.

Quintetto di partenza della Cesarano che vede Cucco play, Di Capua, Sergio, Carrichiello e Mlinar. È proprio il croato a farsi immediatamente valere sotto canestro, recuperando un paio di palle. Ad aprire le marcature ci pensa però Biagio Sergio in un inizio di gara sicuramente non tra i più spettacolari. Dopo 2’ di gioco, infatti, il risultato è ancora fermo sul 2-0 per i padroni di casa. È ancora Sergio, poi, ha regalare altri 2 punti alla Cesarano. Rende emozionante il primo quarto, però, Marko Mlinar che con una schiacciata di potenza infiamma per la prima volta gli spalti. Adesso si accende la sfida. Sale in cattedra anche Cucco, con un tiro da 2, prima, e con una tripla, poi. Timeout ospite sul 11-02. Al ritorno in campo la musica non cambia con i gialloblù che tengono saldo questo primo, ma comunque importante, vantaggio. Con un arresto passo e tiro, firma il tabellino anche uno straordinario Di Capua, prima, e al termine di un’azione corale spettacolare, va a canestro anche il capitano Carrichiello su assist di Sergio. È un grande inizio per la Cesarano. Gli ospiti provano a ripartire, riuscendo a recuperare qualche punto: manca un 1’ al termine del quarto e il risultato è sul 19-10 per i gialloblù. Anche Malpede firma il tabellino. La prima frazione termina sul 24-10 per i padroni di casa.

Il secondo quarto inizia con Marco Cucco che si presenta con un’altra tripla, aumentando il gap. È sensazionale, però, anche l’approccio alla gara di Roberto Malpede, anche lui protagonista di un canestro da 3. Per gli ospiti risponde Di Dio, con un’altra tripla: ora è una bella partita. Sotto canestro continua il dominio di Marko Mlinar, già a 7 rimbalzi vincenti. A 4’32’’ dal termine della frazione è ancora Marco Cucco a salire in cattedra con la terza tripla personale da distanza considerevole. E dopo un minuto eccone un’altra, sempre di Cucco, sempre da lontanissimo: in gran forma il 19 gialloblù oggi. Passa un altro minuto ed è sempre lui, Cucco, quinta tripla per lui e già 17 punti all’attivo. Entra anche l’under Massimino. Ospiti doppiati nel punteggio (42-21) ad 1’30’’ dalla pausa lunga. La frazione di gioco terminerà con il risultato fermo sul 42-26 per la Cesarano Scafati Basket.

Dopo la ripresa, la Cesarano riparte con il quintetto base. Un inizio di quarto non entusiasmante con errori da entrambi i lati. Ad aprire le marcature del quarto è Catanzaro che recupera 5 punti nei primi 2 minuti di gioco. Timeout di Iovino. Al rientro in campo è Biagio Sergio a mettersi in mostra con un’incursione vincente, risponde Catanzaro con Di Dio. È ancora Biagio Sergio, però, con una tripla laterale a ristabilire il dominio scafatese. A 5’ dal termine del terzo quarto il risultato è fermo sul 49-39 per i padroni di casa. Viene chiamato fallo in attacco a Marco Cucco. La gara si infiamma. Una serie di falli rendono la sfida meno fluida. Sarà il capitano Carrichiello, dalla lunetta, a regalare ulteriori 2 punti ai suoi che rispondono quindi ad una leggera ripartenza calabrese. All’ultimo minuto brilla anche Daniele Monacelli, protagonista di una sensazionale tripla. Il terzo quarto termina sul 56-45 per i padroni di casa.

L’ultima frazione inizia con un’incursione spettacolare di Ernesto Carrichiello (fallo e canestro) che fissa il vantaggio sul + 14. Risponde da 2 il numero 12 ospite Sereni. È Biagio Sergio a mettere a segno, poi, 3 tiri liberi su 3. Coach Iovino a 5 minuti dalla fine della gara ristabilisce il quintetto di partenza. Il numero 8 ospite, Latella, fa tremare il Palamangano con un tiro da 2 che porta i suoi a -6. Un super Vincenzo Di Capua da 3, regala il +9. Risposta immediata di Catanzaro, sempre in tripla, è ancora 6 il gap tra le due squadre. Ernesto Carrichiello, ancora una volta, ferma il risultato sul 67-59 per la Cesarano: mancano 3 minuti al termine della gara. È Vincenzo Di Capua, poi, con 2 tiri liberi su 2 ha riportare tranquillità al Palamangano. Da sottolineare, inoltre, la costante dominanza sotto canestro sia di Mlinar (15 rimbalzi finali) e Sergio (11).
La sfida termina con la Cesarano Scafati Basket che vince per 74-63 contro il Mastria Vending Catanzaro.

Di seguito il tabellino della gara:

CESARANO SCAFATI BASKET – MASTRIA VENDING CATANZARO
(24-10) (42-26) (56-45) (74-63)

Cesarano Scafati Basket: Cesarano, Falco, Monacelli 3, Di Capua 16, Mlinar 7, Carrichiello 15, Malpede 3, Cucco 18, Sergio 12, Massimino. Coach Luigi Iovino

Mastria Vending Catanzaro: Carpanzano 17, Calabretta 3, Naso 7, Latella 2, Abassi 2, Di Dio 11, Sereni 9, Infelise 7, Cossari 5, Rotundo. Coach: Danilo Chiarella.

 
Biagio Adinolfi

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author