Successo per l'Aux Cus Torino che supera Savigliano 76-51

Con un secondo quarto clamoroso l’Auxilium CUS supera alla Panetti il Savigliano e si mantiene al quarto posto in classifica a pari punti con il Ciriè.
Nel 46-17 con cui le due squadre vanno al riposo i gialloblu ci mettono un po’ di tutto: dominio assoluto a rimbalzo difensivo (ben 22) a beneficio di veloci ribaltamenti del fronte di gioco, ritmo, idee chiare, pazienza, energia, precisione al tiro, tecnica, tattica (la zona crea non pochi grattacapi agli avversari), presenza (sono ben 13 i falli subiti). Unico neo, ma del tutto ininfluente ai fini dell’esito, la mira un po’ traballante dalla lunetta (14 su 21). Il Savigliano per 20 minuti è cancellato dal campo, mettendoci del suo là dove non arrivano i gialloblu : 6/33 al tiro, 3 su 10 ai tiri liberi, 11 rimbalzi in meno dei torinesi, implacabili per conto loro nelle marcature dei temuti Quercio e Burford, limitati per molti minuti al ruolo di spettatori.
Palla dentro a Marengo, l’Aux CUS si mette subito davanti: 6-2. Chiotti si fa spazio in punta e infila la tripla del 9-2 al 3’. La zona chiamata prestissimo da coach Arioli fa il resto, mandando fuori giri un’Amatori spaesata e abulica.
L’unica traccia di vita bianco rosa in tutto il primo tempo è la bomba di Testa per l’11-9 del 5’. L’Amatori brucia in fretta i 4 falli di squadra e Torino allunga con un 2 su 2 di capitan Campanelli, sprecando poco dopo altri due liberi con Russano.
Tutti i rimbalzi vicino al canestro torinese sono dei gialloblu che ribaltano con rapidità il gioco: Chiotti cancella il giovane Quercio e dall’altra parte prende d’infilata la disattenta difesa ospite, appoggiando il 17-10.
Gli ultimi 2 minuti del periodo sono tutti scritti dalla lunetta: 19-14.
La parvenza d’incertezza è spazzata via in apertura di secondo quarto da Conti, autore dei 5 consecutivi (una tripla) che valgono a Torino il +10 sul 24-14. I cussini recuperano caterve di rimbalzi difensivi e sull’altro lato svuotano l’area per le penetrazioni degli esterni: Campanelli attacca il ferro: 26-14.
Altro rimbalzo difensivo, contropiede ancora di Campanelli, fallo: 2 su 2 e doppiaggio sul 28-14 a 6 e mezzo dal riposo. Testa prova a rimediare, Di Matteo replica da lontano, poi la scena se la prende tutta Chiotti: entrata di gran classe, quindi 1 su 2 a gioco fermo, Di Matteo recupera rimbalzo e l’esterno gialloblu si fa trovare pronto in angolo per la bomba del 40-17. Non pago, Chiotti affonda ancora la lama, quindi è Russano a trasformare l’ennesimo fallo in cui si sfoga la frustrazione ospite: il secondo strappo da 10-0 del quarto è completato da Marengo ad un passo dalla sosta lunga: 46-17.
Il secondo tempo di Torino è condizionato dal primo: i gialloblu allentano la morsa, l’americano Burford (15 punti nella ripresa) e Giacone riportano il distacco ospite a dimensioni un po’ più accettabili: al 53-36 risponde con un siluro solo-rete il ’98 cussino Bottiglieri.
Nel quarto finale il Savigliano si riporta intorno al 37’ anche a -14, ma Torino non si distrae, ribatte con Russano e Conti e gestisce senza il ben che minimo patimento.
Nel minuto finale c’è gloria anche per il ’98 Andrea Nicoletti, che tocca per la prima volta il campo in C.
Da segnalare tra le file gialloblu le assenze degli infortunati Stola e Fantolino e le precarie condizioni di Russano e Conti, protagonisti di una prestazione comunque di gran spessore oltre che di sacrificio fisico.

AUXILIUM CUS TORINO-AMATORI BASKET SAVIGLIANO 76-51
Parziali: 19-14, 46-17, 56-36
TORINO: Marengo 8, Chiotti 19, Russano 14, Bottiglieri 3, Ripepi, Di Matteo 8, Campanelli 12, Conti 10, Bianchelli, Crespi 2, Nicoletti. All. Arioli.
SAVIGLIANO: Bertello, Grezda 6, Burford 20, Quercio 3, testa 8, Giacone 5, Ferrero n.e., Bacci n.e., Mondino 6, Frangaj n.e., Icardi 3. All. Fiorito An.

Commenta
(Visited 63 times, 1 visits today)

About The Author