Super Mortellaro conduce Rieti alla vittoria

In un Palasojourner ogni domenica più pieno e partecipe, con gli Old Fans tornati a riempire la curva Terminillo ed una buona presenza di tifo pontino in curva ospite, la Npc vince un derby importantissimo ai danni della Latina di coach Gramenzi, al termine di una gara intensa ed equilibrata che vede esplodere Chris Mortellaro, autore di 30 punti e 12 rimbalzi.

 

Rieti approccia bene alla partita e parte molto concentrata. E’ Pepper a rompere il ghiaccio realizzando i primi tre punti della gara. Latina replica con un canestro in sospensione di Tavernelli, a cui fa subito eco Mortellaro (11 punti in questa frazione). Il periodo prosegue punto a punto quando con una tripla di Stanback (9-10 a 5:34) Latina riesce a sorpassare Rieti per portarsi sul +5 (9-14), ma Pepper e Mortellaro riconducono la situazione in perfetta parità. Sul finale una bomba di Ihedioha spinge i pontini sul +6, ma Feliciangeli spezza l’avanzata e la sirena suona sul 19-23.

 

Il secondo periodo comincia con 4 punti consecutivi di Longobardi (due liberi ed un canestro), poi i liberi di Mortellaro fanno impattare i sabini sulla gara e riportano Rieti in vantaggio. Latina riesce ad avanzare fino al+4 (24-28 a 6:39), ma 5 punti consecutivi di Pepper tengono gli amarantocelesti a contatto e si va al riposo negli spogliatoi sul 32-33.

 

All’intervallo si esibiscono su pattini a rotelle, in una colorata coreografia, le bambine di pre-agonistica ed agonistica di Veloce Club dirette da Alfredina Cesaretti.

 

All’inizio della ripresa Pepper realizza da tre, ma Mosley si esibisce in una schiacciata spettacolare ed è di nuovo parità (35-35). Si procede senza segnare per alcuni minuti finché una bomba di Stanback e tre liberi di Tavernelli consentono ai pontini di volare sul +6 (37-43). E’ questo uno dei momenti chiave della partita. Due liberi di Mortellaro ed una bomba di capitan Feliciangeli tengono Rieti attaccata, ma 5 punti consecutivi di Tavernelli rispediscono i pontini sul +6 (42-48). Parente piazza due bombe di fila ed il mini break è annullato, ma una tripla di Pastore fa chiudere Latina in leggero vantaggio (48-51).

 

All’inizio dell’ultimo periodo i tre liberi di Feliciangeli riportano Rieti in parità 51-51(8:29).

Mortellaro segna con continuità mentre Mosley inchioda il ferro con una schiacciata, Mei realizza da tre ed è parità (58-58 a 5:28), si prosegue ancora punto a punto e poi nell’ultimo minuto è di nuovo Mortellaro Show. Il palazzetto è in piedi per questa squadra e inneggia a Chris Mortellaro, autore di una prova maiuscola (30 punti con 8/10 da 2 pt, 1/1 da 3pt, 11/12 ai liberi e 12 rimbalzi). Rieti vince con 8 punti di vantaggio, 74-66, ribaltando anche la differenza canestri dell’andata.

Tabellini. Rieti. Hidalgo, Buckles 2, Mortellaro 30, Benedusi, Feliciangeli 10, Longobardi 5, Ponziani, Auletta, Parente 11, Pepper 16. All. Nunzi, Ass. Rossi e Matteucci

Latina. Veccia, Tavernelli 20, Tagliabue 2, Ihedioha 5,Uglietti 6, mei 9, Pastore 3, Stanback 12, Di Ianni ne, Mosley 9. All. Gramenzi, Ass. Di Manno.

 

Sala Stampa

 

Gramenzi:

“Direi bene per larghi tratti, ma anche ingenui per altri, merito anche dei nostri avversari. Noi ci siamo ostinati tanto nel palleggiare nei momenti più delicati della gara. La pressione di Rieti nell’ultimo quarto è salita, complice il bonus nell’ultimo minuto, a partita quasi chiusa. Sono stati bravi ad utilizzare nel miglior modo le loro capacità e le loro armi. Peccato perché nel terzo quarto potevamo gestirla in maniera diversa e sul più sei dovevamo essere più cinici”.

 

Nunzi:

 

“La vittoria era importante, la differenza canestri non sappiamo perché mancano ancora 13 partite. Averli riagganciati è stato importante, con la classifica così corta, ogni partita diventa uno spareggio.

 

Abbiamo fatto molto bene anche se a tratti siamo caduti nei nostri soliti errori.

Complimenti ai ragazzi che hanno giocato una partita di grandissima intensità, contro una squadra che vale, lavorando molto di squadra.

 

Chris è un grande uomo prima che un grande giocatore e stasera viene ripagato di quello che fa sul campo tutte le settimane da quando è arrivato. Sono felice per lui perché è una persona strepitosa ed un uomo eccezionale.

 

Buckles ha difficoltà a trovare continuità. Il suo contributo è importante, quando anche lui è in partita abbiamo un arma in più. Il problema di Rakeem è quello di capire la gestione dei falli e dei fischi.

L’importanza di Dalton anche quando non riesce a fare canestro risiede nella sua capacità di coinvolgere gli altri, passa benissimo la palla. E’ un giocatore di altissimo livello.

 

Stasera avevo un piccolo ruolo anche per Riziero che poteva essere decisivo per fare certe cose in campo, poi la prestazione top di Chris non ci ha consentito di utilizzare Riziero. Il contributo anche se piccolo, ma puntuale di tutti i giocatori è sostanziale per mantenere l’intensità in campo 40 minuti.

 

La forza, l’energia ce la date voi: una città che ci sta vicino e capisce che stiamo facendo qualcosa di più grande di noi, questa energia c’è la date voi.

Noi siamo chiaramente in un momento di difficoltà con problemi di rotazioni e situazioni fisiche. Oggi ci ha spinto la gente, la tribuna dietro di me che raramente è stata così rumorosa, tutti in piedi. Oggi ci avete aiutato tanto e vi prego, il campionato è lunghissimo e durissimo e la classifica è cortissima. Noi abbiamo qualcosa in più degli altri, abbiamo voi!

 

Adesso ci godiamo questa vittoria che ci permette di essere ancora nel gruppone di cui ancora non si sa cosa accadrà e ci prepariamo alla prossima battaglia sportiva”.

 

 

Chiara Sansoni

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author