Super Sandretto, affondato Monteroni

Un primo tempo equilibrato, passato a fare a sportellate con i tenaci padroni di casa, poi nella ripresa si alza il volume dalle casse della Sandretto che sprigiona potenza, annichilisce il pur bravo avversario e vince con tanto di goleada su un campo ritenuto uno dei più difficili dell’intero girone B. La squadra di Reggiani non bada a spese, la sconfitta di Martina è lontana quindici giorni ma l’eco è ancora acceso. Per cancellare del tutto quell’unico neo sulle prime 10 giornate bianconere c’è bisogno di una prova di forza, e Tessitore e soci pensano bene di passare con grande autorità nel piccolo e caldo palasport salentino dove tutti avevano faticato.

Reggiani parte con Alessandri, Tessitore, Di Viccaro, Micevic e Maganza una partita il cui inizio è all’insegna del botta e risposta. La Sandretto è sorretta dai colpi da sotto del duo Micevic-Maganza e i primi 10′ si chiudono con i padroni di casa avanti 23-20. I temuti Mocavero e Rodriguez guidano i gialloblu salentini, gli ospiti non tremano e stavolta trovano soluzioni vincenti con Alessandri e Ruini abili e bravi a sfruttare le spaziature offerte da un difesa avversaria collassata in area. Intervallo, e falchetti in vantaggio 33-37 con una partita ancora tutta da decifrare. L’inizio di ripresa però cambia copione al match. Monteroni perde lucidità complice però una Sandretto che ha messo l’armatura e ha deciso di farla finita. Tocca a Di Viccaro colpire a piacimento dalla distanza, con lui anche Eliantonio non è da meno. Il resto lo fa Maganza da sotto e una difesa più attenta e intensa. Il 48-58 del 30′ è solo il preludio alla sinfonia falconarese che si fa assordante per i padroni di casa nell’ultimo quarto. Un parziale di 33-14 per i bianconeri che non lascia spazio a ulteriori commenti se non a quelli di una netta supremazia della squadra di Reggiani. Un vantaggio già sul +19 dopo 5′ con il destino già segnato. Ma la Sandretto non si ferma e il +29 finale sarà il massimo vantaggio dell’intera partita.

Finisce con i padroni di casa ad accettare la sconfitta ai danni di una Sandretto sembrata essere tornata quella che macinava canestri e avversari dopo qualche accenno di rilassamento. Da sottolineare la buona prova di Vincenzo Di Viccaro, miglior realizzatore dei bianconeri con 19 punti e 5/9 da tre, per la prima volta decisivo in questa stagione dopo il lungo infortunio che lo ha bloccato. Nel festival della doppia cifra anche Maganza, Micevic, Eliantonio e Alessandri per una Sandretto ora attesa da un doppio derby. Domenica al PalaPrometeo Estra arriva la Goldengas Senigallia e poi sette giorni più tardi il big game della Bombonera di Montegranaro contro la Poderosa.

MD Discount-Quarta Caffè Monteroni – Sandretto Falconara Basket 62-91 (23-20; 33-37; 48-58)
MD Discount-Quarta Caffè Monteroni: Rodríguez 15, Ingrosso 12, Prete 4, Ianuale 2, Mocavero 19, Pinto, Martina 2, Pallara, Lorenzo, Paiano 8. All. Manfreda
Sandretto Falconara: Alessandri 13, Tessitore 2, Di Viccaro 19, Micevic 14, Maganza 17, Eliantonio 17, Mastroianni, Ruini 6, Pozzetti 1, Battagli 2. All: Andrea Reggiani.
Arbitri: Balducci e Almerigogna

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author