Supercoppa Italiana 2020: Milano chiude a punteggio pieno. Ok Brindisi, Reggio Emilia, Brescia e Pesaro

Cinque partite nella serata di ieri, 10 settembre 2020, nel programma giornaliero dell’edizione 2020 della Supercoppa Italiana. Nel raggruppamento A spicca la sesta vittoria in altrettante partite dell’Olimpia Milano, che conclude la sua fase a gironi con un 91-77 ai danni della Pallacanestro Varese, con Shavon Shields (18) e Zach Leday (14+7 rimbalzi) in evidenza. Toney Douglas (16) è stato il top-scorer per gli ospiti.

Nell’altro match del girone tutto lombardo, arriva la terza vittoria per la Pallacanestro Brescia, a segno al Palaleonessa per 88-78 sulla Pallacanestro Cantù, che conclude qui il suo cammino. Sfida risolta nel quarto conclusivo (22-14 il parziale per i locali), con Kenny Chery (20+5 assist) top-scorer di serata. Nella squadra di coach Pancotto il migliore è stato Jaaziel Dante Johnson (16+5 assist).

Nel Girone B cade la Fortitudo Bologna, sconfitta 93-95 dalla Pallacanestro Reggiana al termine di un finale thrilling. I padroni di casa (26+5 assist per Pietro Aradori e 15+12 rimbalzi e 6 assist per Ethan Happ) conducono a lungo la partita, toccando il +10 a 6’13” dal termine (76-66) e il +9 a 2’26” dalla sirena conclusiva (86-77). Ma Reggio non molla e le triple di Baldi Rossi (14+7 rimbalzi e 4 assist), Candi (17) e Taylor (26+4 rimbalzi e 4 assist) confezionano lo 0-9 che vale l’overtime (86-86). I 5′ extra vedono ancora la Fortitudo tenere in mano il pallino, con il tabellone che recita 93-90 a 1’36” dalla fine; due liberi di Taylor, subito dopo, rimettono gli ospiti sul -1 (93-92 con 1’32” da giocare). A risolverla, sulla sirena, è la bomba (in foto) di Tomas Kyzlink (21+4 assist).

Molte emozioni anche nel big match del Gruppo D, dove l’Happy Casa Brindisi di coach Vitucci infligge il primo ko di questa Supercoppa alla Dinamo Sassari di coach Pozzecco. Dopo un avvio equilibrato, i sardi allungano nel secondo periodo, tornando negli spogliatoi sul +11 (46-57); margine che, nel terzo quarto, si allunga fino ad un massimo di +15 (46-61 con 8’22” da giocare). Brindisi, però, riesce a rimanere in partita e chiude la terza frazione sul -7 (70-77). Nel quarto periodo, la Dinamo torna in double digit di vantaggio (72-82 dopo 1’25” di gioco), ma la rimonta dei ragazzi di Vitucci è inesorabile e si concretizza quando mancano 1’21” alla fine (93-93), con il gioco da tre punti di Visconti.

A due liberi di Bilan (18+13 rimbalzi), replica un layup di Krubally (16+5 rimbalzi), per il 95-95 (53″ da giocare). quando di secondi ne mancano 15, lo stesso Krubally fa 1/2 dalla lunetta (96-95); ultima azione e pallone della vittoria per Sassari, ma Bilan non concretizza e vince Brindisi. Sugli scudi da un lato D’Angelo Harrison (21+4 rimbalzi) e dall’altro Marco Spissu (22+5 assist). Un ko, quello della Dinamo, che rimette tutto in discussione nel Girone D e che rilancia anche la Carpegna Prosciutto Pesaro, che travolge la Virtus Roma 56-89 ed aggancia al comando i sardi con 6 punti. Top-scorer nei marchigiani Simone Zanotti (15+9 rimbalzi).

SUPERCOPPA ITALIANA 2020, RISULTATI 10/9

GIRONE A

Olimpia Milano (12) – Pall. Varese (2) 91-77
Pall. Brescia (6) – Pall. Cantù (2) 88-78

Girone B

Fortitudo Bologna (4) – Pall. Reggiana (6) 93-95 OT

Girone D

Happy Casa Brindisi (4) – Dinamo Sassari (6) 96-95
Virtus Roma (0) – Victoria Libertas Pesaro (6) 56-89

Commenta
(Visited 29 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.