Synergy Valdarno - Abc Castelfiorentino 55-78

ABC, buona la prima: espugnato il parquet della Synergy!!

Inizia nel migliore dei modi l’avventura dell’ABC di coach Bagnoli che espugna il parquet della Synergy 55-78. Domenica ore 18 tutti al PalaRoosevelt per l’esordio casalingo!!

“Chi ben comincia è a metà dell’opera”, dice. Sul parquet della Synergy i ragazzi di coach Daniele Bagnoli iniziano al meglio la nuova avventura in Serie C portando a casa due punti che ci permettono di partire con grande entusiasmo. Di fatto la gara è stata equilibrata il tempo del primo quarto: poi, a partire dalla seconda frazione, i gialloblu hanno preso il sopravvento, facendo pesare l’esperienza e l’intensità del proprio gioco, e scappando via rincorsi dagli aretini che però non sono più riusciti a mettere in discussione il risultato finale. Una ABC che ha vinto e convinto, pur ancora non al top: la tensione della prima partita, così come la consapevolezza di dover portare a casa i due punti, erano palpabili e si respiravano in campo. Ma il primo obiettivo è stato centrato, e coach Bagnoli ha dato spazio a tutti i suoi ragazzi, con i giovani che anche questa sera si sono fatti trovare prontissimi alla chiamata.

Starting five ABC con Innocenti, Manetti, Belli, Delli Carri e Taiti. I padroni di casa trovano il primo canestro della gara con capitan Basilico, ma sulla sponda gialloblu Taiti e Delli Carri fanno la voce grossa sotto le plance, dominando il pitturato e portando l’ABC avanti in un amen (6-17 al 5′). I locali mettono a segno sei punti in rapida successione avvicinandosi a -5 (12-17), ma Delli Carri e Trillò dalla lunetta rimettono in chiaro le cose (14-22). Sono poi quattro punti di Tello che chiudono la frazione sul -4 Synergy (18-22).
Nel secondo quarto è ancora Tello a siglare il -2 (20-22) infiammando il già caloroso pubblico di casa, ma è questo il momento in cui Innocenti, Montagnani e Corbinelli segnano indifferentemente dall’arco e dall’area allungando fino a +13 al 16′ (24-37). Trillò trova il +15 (24-39), seguito da Basilico e Cardo che provano a rianimare la gara riportandosi a -10 (29-39), ma ci pensa ancora il regista gialloblu Innocenti, top scorer del match, a mettere in caldo la tripla che manda tutti al riposo sul +12 ABC (30-42).
Al rientro dagli spogliatoi Delli Carri apre le danze ancora dall’arco dei tre punti (30-45), seguito dalle triple di Taiti e Belli che valgono il +18 (39-57), finchè capitan Montagnani dalla lunetta firma il +20 (39-59). Il finale della terza frazione è tutto dei giovani Belli e Flotta che chiudono il parziale sul +22 (44-66).
All’inizio del quarto periodo arriva l’ultimo sussulto dei padroni di casa, che hanno il merito di non mollare mai: quattro punti consecutivi di Norci e la tripla di Bianchi valgono infatti il -17 (51-66). Ma l’ABC risponde dalla lunga distanza con Montagnani e Trillò e sul 55-78 la festa è tutta gialloblu.

Adesso però è già tempo di guardare avanti: tra tre giorni saremo di nuovo in campo, stavolta in casa nostra, per un altro appuntamento che non possiamo assolutamente sbagliare. Domenica alle ore 18 al 

PalaRoosevelt arriverà Valbisenzio. E noi dovremo esserci tutti, e scendere in campo insieme ai nostri ragazzi.

SYNERGY VALDARNO – ABC CASTELFIORENTINO   55 – 78

Parziali: 18-22; 12-20 (30-42); 14-24 (44-66); 11-12 (55-78)

Synergy Valdarno: Basilico 14, Malacario 6, Pelucchini 5, Bianchi 7, Tello 10, Cardo 2, Brandini 1, Norci 10, Pavese, Stagi. Allenatore: Caimi.Assistenti: Rossi, Finetti.

ABC Castelfiorentino: Taiti 11, Innocenti 16, Manetti 3, Delli Carri 13, Trillò 8, Montagnani 8, Corbinelli 7, Belli 10, Flotta 2, Gronchi. Allenatore: Bagnoli. Assistenti: Betti, Lari.

Arbitri: D’Angelo, Zanzarella.

                                                       

Ufficio Stampa                                               

La Synergy non riesce a contrastare lo strapotere di dell’ABC Castelfiorentino (55-78).

Parziali (18-22; 30-42; 44-66)

D’accordo, era l’esordio per la Synergy e la curiosità era tanta, ma un palazzetto così pieno di mercoledì sera non se lo aspettava nessuno, a San Giovanni. Però, anche il sostegno del numeroso pubblico di casa non è bastato a Pavese e compagni. La Synergy ha dovuto infatti soccombere alla corazzata di coach Bagnoli, dopo una gara che ha avuto sostanzialmente poca storia.

“Siamo ancora in una fase interlocutoria, i risultati della crescita si noteranno solo tra un mesetto, oggi non si poteva fare di più”, queste le parole di Alessio Rossi, allenatore in seconda di coach Caimi, alla fine della partita. 

Gli arancio-verdi hanno cullato il sogno di mettere in difficoltà i castellani solo per poco più di un tempo, poi gli ospiti hanno preso decisamente le redini della gara e la Synergy ne ha dovuto prendere atto.

Per Stagi & company, ora, qualche giorno per riposare e per riprendere il filo del discorso tecnico e poi, subito dopo, trasferta a Livorno contro una squadra più abbordabile per tentare di portare a casa la prima vittoria di campionato.

Il primo canestro del campionato dei sangiovannesi è di capitan Basilicò, ma Taiti è un gigante nell’area ed insieme alla tripla di Manetti (però poco usato da coach Bagnoli) dà alla Falegnami Castelfiorentino il primo buon vantaggio (6-13). La Synergy però non ci sta, Bianchi è più energico di Brandini in regia e con le triple di Basilicò e Pelucchini i sangiovannesi si rifanno sotto. Innocenti e Delli Carri strappano di nuovo ma stavolta è Tello a rimettere in carreggiata i suoi per il 18 a 22 del primo quarto.

Ancora un canestro di Tello (anch’egli lasciato a lungo in panchina per le condizioni fisiche non ottimali) illude la Synergy, ma Castelfiorentino serra le proprie fila e con una sfilza di canestri da fuori (triple di Montagnani, Corbinelli ed Innocenti) punisce le scelte tattiche della Synergy nei suoi improvvisi cambiamenti difensivi. Nonostante la resistenza di Malacario, il team ospite vola quindi sul +13. La Synergy stavolta non riesce a ricucire ed alle buone cose mostrate da Basilicò (tripla) e Cardo si oppongono Trillò ed Innocenti, per il 30-42 della sirena di metà partita.

Alla ripresa delle ostilità, la Synergy appare poco convinta nel tentativo di recupero e Castelfiorentino ne approfitta per chiudere i conti con l’allungo decisivo. Delli Carri è incontenibile ma è la tripla di Taiti (+18) a rendere edotto a tutti che la gara sarebbe finita lì. Pelucchini, Norci e Bianchi non bastano per il recupero del team di Caimi ed il punteggio si stabilizza sui 15-20 punti di vantaggio per gli ospiti, con Belli in evidenza da un lato e Norci dall’altro, fino al 44-66 del 30’.

L’ultimo quarto è solo un lungo garbage time con la Synergy impegnata a tentare una velleitaria rimonta (canestri inutili di Norci, Bianchi e Tello) ma in maniera ordinata (ecco il nuovo corso voluto da Caimi) e non più nel bailamme (corri e tira, pressing continuo e difese tattiche) con il quale negli scorsi anni alzava il ritmo delle sue gare per sopperire ai gap tecnici. Ovviamente, coach Bagnoli teneva tutto sotto controllo con Montagnani, Delli Carri e Trillò in campo e la gara si concludeva stancamente sul 55-78 finale.

Attenta e davvero notevole la prestazione dell’arbitro Zanzarella, ma discreto anche il rendimento complessivo dell’altro fischietto senese, D’Angelo.

 

TABELLINI

Synergy Basket Valdarno – Pavese, Basilicò 14, Bianchi 7, Pelucchini 5, Brandini 1, Stagi, Tello 10, Cardo 2, Norci 10, Malacario 6. All.re Caimi. Staff Rossi, Finetti, Vannelli, Santini e Prisinzano.

ABC La Falegnami Castelfiorentino –  Montagnani 8, Innocenti 16, Gronchi, Belli 10, Taiti 11, Trillò 8, Delli Carri 13, Flotta 2, Corbinelli 7, Manetti 3. All.re Bagnoli, Staff Betti, Corbinelli, Lari e Barbetta.

UFFICIO STAMPA SYNERGY BASKET VALDARNO

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author