Taranto, il GM Concersano: "Ripescaggio difficile ma faremo di tutto”.

“Una retrocessione amara che non ci aspettavamo, ci spiace, chiediamo scusa ai tifosi”. Non usa giri di parole Roberto Conversano nel definire con poche parole la delusione per come si è chiusa la stagione della Pu.Ma. Trading Basket Taranto che dopo il playout perso con Giulianova ha dovuto dire addio alla serie B dopo 4 anni di militanza consecutiva. “Quest’anno raggiungevo i 10 anni di presenza nel Cus Jonico – dice il general manager rossoblu – e mai avrei potuto pensare di retrocedere. Del resto proprio negli ultimi 10 anni abbiamo cercato, riuscendoci, ad alzare l’asticella salendo di categoria in categoria fino alla serie B che purtroppo adesso dobbiamo lasciare a malincuore”.

Conversano non si nasconde nemmeno quando c’è da parlare del roster costruito ed affidato in estate a coach Putignano: “Mai avremmo pensato di retrocedere ovviamente, anzi eravamo convinti di aver scelto dei giocatori giusti forse non per centrare i playoff ma per una tranquilla salvezza sì. Ed invece qualcosa non ha funzionato. Nei playout speravamo che il vigore e la voglia dei ragazzi potessero emergere ed invece sia in gara 1 che in gara 3 ci siamo persi nel momento decisivo tra indecisioni arbitrali e percentuali ai liberi negative specie nella bella. Davvero un peccato”.

Impossibile non parlare del futuro del Cus Jonico tra ipotesi ripescaggio e una serie C da allestire: “Inutile dire che non lasceremo nulla di intentato anche se al momento appare molto difficile essere ripescati. Non siamo proprio in cima alla lista delle aventi diritto eventuali ma bisogna vedere cosa succederà questa estate anche se non ci piace sperare nella morte altrui. Di certo noi ce la metteremo tutto, come sempre, anche e soprattutto per affrontare il campionato di Serie C. A questo riguardo mi preme sottolineare, per chi volesse sostenere le nostre attività, soprattutto quelle a livello giovanile, anche quest’anno il Cus Jonico Basket rientra tra le associazioni sportive dilettantistiche alle quali può essere destinato l’addizionale IRPEF, comunemente conosciuta come 5 per mille”. Quindi per sostenere le tante iniziative, come il “Progetto Giovani”, basta firmare, sulla dichiarazione dei redditi (CUD, 730, Modello Unico), nello spazio dedicato alla scelta del 5 per mille, sul primo riquadro (sostegno onlus, ass. promozione sociale, ass. riconosciute D.Lgs. 460/97, e ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE), completando nella riga sottostante con il numero del codice fiscale dell’A.D. Cus Jonico Basket: 80017930738.

Commenta
(Visited 70 times, 1 visits today)

About The Author