Taranto si porta di nuovo a casa il derby contro Castellaneta

17ª giornata Serie C Gold: Taranto sbanca il Palatifo in un finale al cardiopalma. Terzo posto solitario in classifica. Dusels trascinatore con 31 punti, Lonobardi e Bricis in doppia cifra

VALENTINO CASTELLANETA – CUS JONICO BK TARANTO 74-80

Valentino Basket Castellaneta: De La Cruz 10, Malalu 15, Gaudiano 2, Budrys 25, Ianuale 4, Moliterni 7, Ricciardi ne, Mascoli 7, Antonicchio ne, Pancallo 4. All. Longobardi.

Cus Jonico Basket Taranto: Grosso 6, Longobardi 15, Dusels 31, Di Diomede 6, Bricis 14, Cito, Pannella 4, Vitanov ne, Salerno 4, Mattei ne. All. Olive

Parziali: 16-32, 36-45. 58-61. Arbitri del match: Di Vittorio di Ruvo e Procacci di Corato.

 

Tre sono le vittorie consecutive, 31 i punti messi a segno da Dusels e due su due i derby vinti in stagione. Sono i numeri del Cus Jonico Basket Taranto che batte a domicilio la Valentino Basket Castellaneta nella 17° giornata del campionato di serie C Gold. Il più classico dei derby, mai scontato, che Taranto sembrava poter vincere in maniera agevole dopo il +17 del secondo quarto ma che si è poi complicato con il rientro dei biancorossi arrivati anche per un attimo al sorpasso sotto la spinta di Budrys (25 punti). In quel momento il Cus Jonico non ha perso la testa e trascinato dai 31 punti di Dusels (8/13 dal campo) si è preso un successo importante che la pone al terzo posto solitario in classifica vista la sconfitta di Lecce.

Coach Olive deve fare a meno di Bitetti, e così dopo la partenza di Berzins, arriva subito la prima convocazione per il giovanissimo bulgaro Vitanos. Il quintetto rossoblu è quello standard: Grosso, Bricis, Dusels, Longobardi e Di Diomede. Coach Lonobardi, alla prima in casa sulla panchina della VBC, sceglie Gaudiano, De La Cruz, Ianuale, Budrys e l’ultimo arrivato, l’olandese Malalu.

Inizio all’insegna dell’equilibrio. Segna Dusels, pareggia Gaudiano. Malalu completa un gioco da tre punti, canestro più libero; Dusels lo imita. La tripla di Bricis scava il primo gap, 10-5 per Taranto ma ancora Malalu si fa sentire sotto le plance, altro 2+1 per il 10-11. Arriva la prima fiammata, vera, del Cus Jonico, doppia tripla, prima Longobardi e poi Bricis. Di Diomede completa il break di 9-0 che lancia gli ospiti al 5’. De La Cruz e Budrys provano a svegliare il Palatifo e con due “bombe” ci riescono dimezzando il gap, 16-21. Ma Taranto è on fire, Bricis bissa la tripla di poco prima, Dusels fa +10 e Longobardi esagera con altri due tiri da tre a segno per chiudere con un altro parziale tinto di rossoblu, 11-0 e finale di quarto sul 16-32 Cus.

Il secondo quarto si apre con i canestri di Ianuale e Di Diomede. Il terzo fallo limita Malalu e Di Diomede. Tocca alle panchine. L’ex Moliterni esordisce con una tripla, Salerno e Pannella vanno a segno. La tripla di Dusels vale il massimo vantaggio, +17 Taranto (23-40). Coach Longobardi rimette in campa Malalu che ha un impatto importante sulla partita, e con un paio di canestri e tanto di tripla rimette in partita Castellaneta, sempre sotto però 33-44. Un po’ in flessione il Cus Jonico porta a casa falli e liberi che Longobardi e Bricis trasformano tenendo a distanza i padroni di casa fino alla sirena… dell’intervallo, avanti 46-35.

Il terzo quarto inizia nel segno della Valentino. Budrys e De La Cruz firmano il 7-0 che porta Castellaneta a -4. Taranto entra in partita con qualche possesso di ritardo e con la tripla di Pannella. Anche capitan Grosso entra a referto con i due punti del +9. Ma oramai la VBC è a contatto, e la tripla di Budrys la porta a -3. Il solo Dusels non basta ai rossoblu adesso. La Valentino mette la freccia, ancora con Budrys, e compie il sorpasso con Ianuale, 58-57. Taranto stringe i denti, Salerno firma il controsorpasso e Longobardi il piccolo allungo in finale di quarto, 58-61.

I liberi di Dusels per il +5 e poi +7 aprono l’ultimo quarto. L’altro ex Pancallo e De La Cruz rispondono ed è ancora +3 Cus. Si gioca punto a punto, sale in cattedra Moliterni che risponde canestro su canestro a Bricis e Grosso. Cambia il punteggio, non la sostanza, 66-69. Mascoli va per il -1 ma Dusels con un gioco da tre punti, riallunga per Taranto 68-72. Finale al cardipalma: ancora il lettone firma il +6 dimezzato però dalla tripla di Mascoli. La scena si ripete nell’ultimo minuto: segna Grosso, Budrys di tripla porta la VBC a -2. A 20 secondi dalla fine Longobardi va in lunetta, la mano non trema, decisivo il suo 2/2. Sotto di 4 Castellaneta cerca una tripla rapida ma De La Cruz non ha fortuna. E Dusels ancora dalla linea della carità mette in cassaforte derby e i due punti in classifica che lancia il Cus Jonico al terzo posto solitario.

E domenica prossima si torna al Palafiom, alle ore 18:30 (non alle 18!) arriva la Bisanum Vieste.

FONTE: Ufficio Stampa CUS Jonico Basket Taranto

Commenta
(Visited 35 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.